Euro 2016: Hollande, la minaccia esiste
CALCIO 18 Giugno Giu 2016 1707 18 giugno 2016

Euro 2016: Belgio - Irlanda 3-0, Italia prima del girone E

I diavoli si risvegliano. Gli Azzurri pensano già agli ottavi.

  • ...

Il Belgio vince le sue paure. In campo e fuori. I diavoli rossi si sono risvegliati all'improvviso nel secondo tempo della sfida contro l'Irlanda: hanno incantato con Hazard e De Bruyne, ritrovato i gol di Lukaku e chiuso la pratica Irlanda a Bordeaux con un 3-0 con cui la nazionale belga mette una seria ipoteca sul secondo posto del Girone E. Ma la partita sancisce anche il primo posto definitivo dell'Italia che affrontera' negli ottavi il 27 allo Stade de France la seconda del Gruppo D, probabilmente la Croazia. E in vista delle prossime sfide gli Azzurri sono già al lavoro, nel ritiro di Montepellier. Solo mezza giornata di libertà per la qualificazione agli ottavi di Euro 2016 anticipata, ma il commissario tecnico ha seguito Belgio-Irlanda alla tivù, anche per studiare la prossima avversaria in campo.
TURN OVER PER L'IRLANDA. Contro l'Irlanda, oramai già eliminata, Conte ha annunciato un ampio turn over. Presto per dire cosa avesse in mente, ma i cambi potrebbero essere addirittura otto. La vittoria del Belgio e il primo posto dà all'Italia addirittura un giorno in più per preparare l'ottavo di finale, in programma a Parigi. Una piccola manna, visto il problema Candreva: il centrocampista si è fermato ieri a fine partita per un risentimento all'adduttore destro, oggi ha effettuato un'ecografia e sulle sue condizioni c'è' riserbo. Si valuta giorno per giorno, l'unica indicazione che filtra dal ritiro, segno che i 10 giorni sono un cuscinetto rassicurante.
RIPARARE GLI AMMONITI. D'altra parte, nel programma di Conte c'era già di dividere in due il gruppo: ai titolari delle prime due partite una nuova preparazione, tutta incentrata sulla velocità probabilmente, per gli altri la preparazione 'normale' verso la partita di Lille, contro l'Irlanda. Lì, i cambi saranno sostanziosi. Buffon, Bonucci, Chiellini e De Rossi devono essere tra l'altro messi al riparo da una seconda ammonizione che vorrebbe dire squalifica. Con Sirigu tra i pali, risparmiare due dei tre difensori del blocco Juve vorrebbe dire virare su un modulo a 4: Darmian, Ogbonna, Barzagli e De Sciglio. Thiago Motta davanti alla difesa avrà modo di carburare con una partita vera. Sturaro al suo fianco, Florenzi ed El Shaarawy esterni, e una delle possibili soluzioni di centrocampo è chiara. In avanti, Zaza ha dimostrato di essere forse l'attaccante più in forma, tra lui e Pellè potrebbe essere un tempo a testa, anche per provare l'intesa con Immobile.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso