Rosberg6
2 Dicembre Dic 2016 1430 02 dicembre 2016

F1, il campione del mondo Rosberg annuncia il ritiro

Il pilota della Mercedes ha vinto domenica scorsa il suo primo titolo mondiale in Formula 1. «Ho raggiunto il mio obiettivo. Prima di Abu Dhabi avevo già deciso». Aveva rinnovato a luglio.

  • ...

Il neo campione di Formula 1 Nico Rosberg ha annunciato il ritiro dopo aver vinto il suo primo titolo con la Mercedes domenica scorsa ad Abu Dhabi. La notizia è arrivata del tutto inaspettata: il tedesco (31 anni) aveva rinnovato il suo contratto con la scuderia a luglio fino al 2018.

In un post pubblicato su Facebook, Rosberg ha rivelato di aver «cominciato» a pensare al ritiro a Suzuka, in ottobre, ossia da quando il titolo «è stato nelle mie mani e la pressione era cresciuta».

«HO SCALATO LA MIA MONTAGNA». «Da 25 anni nelle corse, è sempre stato il mio sogno diventare campione di Formula 1. Ora ce l'ho fatta. Ho scalato la mia montagna, sono sulla cima. La mia emozione più forte ora è di profonda gratitudine verso tutti quelli che mi hanno supportato», scrive il pilota su Facebook.

AIUTATO DALLO ZEN. Rosberg ha rivelato al settimanale tedesco Der Spiegel che, durante la stagione si è avvalso del sostegno di un «maestro zen». Senza precisare quando, il magazine aggiunge che il pilota si è recato a Kyoto dove ha ricevuto «lezioni nell'arte della meditazione». «Detto semplicemente, si tratta di allenare l'attenzione», ha detto il campione dimissionario come riporta l'anticipazione. «Ti prendi momenti in cui ti rilassi e ti concentri sulle tue sensazioni. Impari ad accettare le emozioni, perfino quelle negative come rabbia o paura».

«Questa stagione, vi devo dire, è stata dannatamente dura», ha spiegato Rosberg, «ho spinto come un pazzo dopo i dispiaceri degli ultimi due anni: mi hanno motivato a un livello che non avrei mai immaginato. E ovviamente ha avuto un forte impatto anche su quelli che amo. Mia moglie Vivian è stata incredibile, mettendo sempre al primo posto il nostro mondiale».

«ABU DHABI SAPEVO CHE POTEVA ESSERE L'ULTIMA». «Domenica mattina, ad Abu Dhabi, sapevo che sarebbe potuta essere la mia ultima gara e questo pensiero mi ha aiutato a liberare la testa prima della partenza. Ho preso la mia decisione lunedì sera», scrive il pilota, concludendo che «ora girerò la prossima curva della mia vita e vedrò cosa mi riserverà...».

IL CONTRATTO RINNOVATO A LUGLIO. Rosberg aveva rinnovato il contratto con la Mercedes a luglio 2016 fino al 2018 compreso: la notizia era stata comunicata dallo stesso pilota attraverso una foto postata con il direttore della scuderia Toto Wolff. «Per me, naturalmente, firmare quel pezzo di carta è stato un momento speciale: ora guardo al futuro con impazienza», aveva detto il campione del mondo.

IL TEAM PRINCIPAL: «NON HO POTUTO CHE ACCETTARE». «Quella di Nico è una decisione coraggiosa e testimonia la forza del suo carattere. Ha scelto di lasciare al picco della sua carriera, da campione del Mondo, dopo aver esaudito il suo sogno d'infanzia. Ne è talmente convinto che non ho potuto che accettare in pieno la sua decisione», è il commento del team principal della Mercedes F1, Toto Wolff, alla decisione di Rosberg. Nella dichiarazione riportata sul sito del team, Wolff afferma che il suo ormai ex pilota «è una speciale combinazione di talento maturale e spirito combattivo che lo ha portato fino dove è arrivato, nonostante avesse sulle spalle quello che io considero un gran peso e una difficoltà in più, essere figlio di un campione del mondo».

«VOLANTE LIBERO IN MERCEDES». Dopo aver elogiato Rosberg per le sue capacità e ringraziato per il contributo dato alla crescita del team fin dal 2010, Wolff ammette di trovarsi in una «situazione inaspettata ma anche molto emozionante. C'e' un volante libero alla Mercedes, ma ci prenderemo il tempo necessario per valutare le varie opzioni e fare la scelta giusta per il futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati