Getty Images 630720446
CALCIO
19 Gennaio Gen 2017 1830 19 gennaio 2017

Calcio, il Manchester United supera il Real: è il club più ricco al mondo

All'interno della tradizionale classifica Deloitte il podio è completato dal Barcellona. Nella top ten la Juventus è l'unica italiana.

  • ...

Dopo 11 anni il Real Madrid 'pigliatutto' lascia la vetta della classifica dei club più ricchi del mondo, dove torna a padroneggiare il Manchester United. Sebbene arranchino in Premier (sesti in classifica, a -12 dal Chelsea), i Red Devils sono stati la società con più ricavi al mondo nel 2015/2016: a certificarlo è l'annuale edizione della Deloitte football money league, arrivata alla 20esima edizione, che fa un po' di conti sulle finanze dei top club mondiali.

INFRANTA LA BARRIERA DEI 600 MILIONI. Per la prima volta da quando viene pubblicato il report, le prime tre squadre in classifica hanno infranto la barriera dei 600 milioni di fatturato. La squadra controllata dalla famiglia Glazer l'anno scorso ha registrato un giro d'affari di 689 milioni, superando le due regine del calcio spagnolo, il Barcellona (620,2 milioni) e il Real (620,1). Come è facile immaginare, la parte del leone la fanno i ricchi club della Premier, con cinque squadre nella Top 10 e otto nella Top 20. Unica consolazione per il catalano Josep Maria Bartomeu e il madridista Florentino Perez è sapere che nel 2017 una delle due 'grandi' di Spagna tornerà sul trono, considerato che in questa stagione il Manchester Utd non partecipa alla ricca Champions.

CITY E BAYERN AI PIEDI DEL PODIO. Ai piedi del podio, ci sono poi il Bayern Monaco (592 milioni) e il Manchester City (524,9 milioni), che guadagnano una posizione rispetto a 12 mesi prima, che precedono Psg (520,9 milioni e due posizioni in meno), Arsenal (468,5 milioni), Chelsea (447,4 milioni), Liverpool (403,8) e - al decimo mo posto e primo club italiano - la Juventus con 341,1 milioni. Seconda italiana in graduatoria, al 15esimo posto, è la Roma (218,2 milioni) che sorpassa il Milan (16esimo con 214,7 milioni). Più indietro l'Inter, 19esima con 179,2 milioni, davanti ai campioni d'Inghilterra del Leicester di Ranieri con 172,1 milioni, per la prima volta nella top 20. Il Napoli occupa il 30esimo posto (142,7 milioni), superato da Fenerbache (25esimo) e Galatasaray (26esimo).

PROGRESSIONE DEL 12%. Più in generale, il fatturato complessivo dei primi 20 club del mondo è salito da 6,626 a 7,417 mld, con una progressione del 12% quasi interamente legato all'aumento dei diritti tivù (che coprono ben il 49% del totale), mentre il botteghino ha svolto una parte assai minore (solo il 9%) e secondo Deloitte nel 2018 verrà agevolmente superata anche la barriera degli 8 miliardi, grazie all'entrata in vigore dei nuovi contratti per Premier League e Liga. Ragionando in termini più campanilistici, l'assenza del Milan dalle coppe ha permesso alla Roma di sopravanzarla in classifica, per la prima volta da quando viene stilata la Football money league. Nel complesso però, fatta eccezione per la Juventus, resta abissale il divario del calcio italiano con le big del continente: pur sommando i fatturati di Roma, Milan e Inter, il totale che ne deriverebbe (612,1 milioni) non basterebbe per salire sul podio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso