Calcio Lega
sport 22 Marzo Mar 2017 1644 22 marzo 2017

Lega di Serie A, le grandi squadre lasciano l'assemblea

Juventus, Inter, Milan, Napoli, Roma e Fiorentina minacciano l'addio. Galliani: «La governance è una foglia di fico, il problema sono i diritti televisivi. Vadano avanti da soli».

  • ...

Lega di Serie A in piena crisi di nervi. Sei grandi squadre - Napoli, Roma, Juventus, Milan, Inter e Fiorentina - hanno infatti lasciato l'assemblea che si stava svolgendo nella sede di Milano, in via Rosellini, perché sarebbe diventata ormai «insanabile» la frattura con altre 14 società medio-piccole, sul doppio fronte della governance e della ripartizione dei diritti televisivi. Anche il Chievo ha lasciato il tavolo.

GALLIANI ALL'ATTACCO. A parlare per tutte le big è stato l'amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani: «È impossibile, almeno allo stato attuale delle cose, trovare una soluzione. La governance è una foglia di fico, il problema sono i diritti televisivi. Noi rappresentiamo l'80% dei tifosi in Italia». Ai cronisti, che gli hanno chiesto quanto fosse probabile a questo punto l'eventualità di un commissariamento della Lega stessa, Galliani ha risposto così: «Vadano avanti da soli, ognuno trarrà le sue conclusioni». Senza le grandi, però, i club più piccoli «di certo non potranno decidere su questioni economiche, perché ci vogliono 15 voti», ha chiarito Galliani.

SLITTA ANCORA L'ELEZIONE DEL NUOVO PRESIDENTE. E anche l'elezione del nuovo presidente della Lega di Serie A è destinata a slittare ancora. Di sicuro, mercoledì 22 marzo, non ci sarà nessun voto. Perché i club rimasti al tavolo sono solo 13, sotto il numero minimo richiesto dai regolamenti.

MALAGÒ: «COMMISSARIAMENTO INEVITABILE SE SI SFORANO I TEMPI». Sull'ipotesi commissariamento si è espresso anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò: «Leggo che ci sono ancora dei divari sulle politiche sportive da portare avanti, molte persone le conosco e ci parlo. Io non faccio il tifo per niente e non vorrei il commissariamento. Ma, se non si dovesse arrivare ad una soluzione nei tempi previsti dalle norme, il commissariamento è indispensabile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso