Derby 08
15 Aprile Apr 2017 1358 15 aprile 2017

Inter-Milan, finisce 2-2 il primo derby tutto cinese

Nerazzurri avanti con Candreva e Icardi, nel finale accorcia Romagnoli e pareggia Zapata al 97': la prima stracittadina "made in China" è pazzesca.

  • ...

La sblocca l'asse tutto italiano Gagliardini-Candreva, sembra chiuderlo il piattone argentino di Icardi ma lo ribaltano un colpo da karateka di Romagnoli e un gol-non-gol al 97' del colombiano Zapata: il primo derby tutto cinese di Milano parla la lingua internazionale dell'emozione e si chiude con uno spettacolare 2-2.
E forse nemmeno il neo proprietario rossonero Li Yonghong, in tribuna dopo la firma sul closing ad Arcore e la prima conferenza stampa con tanto di "Fozza Bila" per aggiornare al mandarino anche l'idioma dell'altra sponda del tifo milanese, si aspettava che il suo costosissimo nuovo giocattolo gli regalasse subito tanti sussulti. Ma tutto, a partire dall'incredibile cornice di pubblico di un San Siro che ha fatto registrare il record assoluto di incasso della Serie A, contribuisce a rendere magico questo derby all'ora di pranzo.

Trascinato da un indemoniato Deulofeu il Milan parte a briglia sciolte costringendo Handanovic a un superlavoro già dopo 90 secondi del fischio d'avvio.
L'ex Barca, Bacca e Suso spaventano più volte l'estremo sloveno ma col passare dei minuti la squadra di Pioli prende campo e coraggio e passa con Candreva che sfrutta una sorveglianza troppo morbida di De Sciglio.
Il gol sgretola la fiducia del nuovo Milan "cinese" ed è come una scossa per l'altra metà di San Siro. Il ritmo dell'Inter si alza e Perisic diventa imprendibile per Calabria: sull'invito del croato piomba come il famelico Icardi che interrompe l'inconsueto digiuno dal gol firmando il tap-in del raddoppio.

L'ALTRA METÁ DEL DERBY. Nella seconda metà del match l'Inter resta in controllo sfruttando la crescita dei frangiflutti Gagliardini e Kondogbia ma il finale ribalta sensazioni e punteggio. Handanovic in stato di grazia smanaccia un siluro del solito Deolofeu ma ma deve arrendersi al colpo da karateka di Romagnoli. I 5' di recupero diventano uno spettacolo nello spettacolo col Diavolo, corretto da Montella con Locatelli, Ocampos e Lapadula, che carica a corna basse e trova l'incredibile pareggio con l'ultimo fiato che ha in gola: Bacca spizza e Zapata corregge sulla traversa un pallone che varca interamente la linea di porta sul rimbalzo.
Se il buongiorno si vede dal mattino, il primo biscottino della fortuna scartato a San Siro regala un messaggio incoraggiante: le sensazioni "made in China" vissute nel pomeriggio del Meazza sono meravigliosamente autentiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati