Hayden 1
22 Maggio Mag 2017 1744 22 maggio 2017

Il pilota Nicky Hayden è morto

Il campione del mondo di MotoGp si è spento in ospedale a Cesena dopo cinque giorni di coma. Era stato travolto il 17 maggio durante un allenamento in bici. Aveva 35 anni.

  • ...

Nicky Hayden non ce l'ha fatta. Il pilota di Superbike e campione del mondo di MotoGp è morto all’Ospedale Bufalini di Cesena, dove era ricoverato in terapia intensiva dal 17 maggio. Aveva 35 anni. Lo ha reso noto l'ospedale, che successivamente ha spiegato che il comunicato è stato anticipato per errore, prima di avvertire la famiglia. Hayden era stato travolto in bicicletta mentre si allenava sulle strade della zona di Misano Adriatico (Rimini), e aveva riportato un doppio trauma toracico e cranico. L'ultimo bollettino medico, del 21 maggio, riportava «condizioni sempre gravissime». Al suo fianco c'erano il fratello Tommy, la mamma Rose e la fidanzata Jackie (guarda le foto della carriera).

LA DINAMICA: FORSE MANCATO UNO STOP. «Stavo andando al lavoro, poi lui è venuto fuori all'improvviso dallo stop», è stato il racconto sconvolto dell'operaio 30 enne che con la sua Peugeot ha travolto il pilota. Secondo quanto pubblicato dalla stampa riminese, il giovane è stato iscritto nel registro degli indagati, ma è risultato negativo all'alcoltest e la dinamica dell'incidente sembra scagionarlo: il campione statunitense proveniva da una strada secondaria e si è immesso sulla via principale, mancando di dare la precedenza.

Esisterebbe un video, ora al vaglio della Procura di Rimini, in cui si vede la dinamica dell'incidente nel quale era rimasto coinvolto. Il filmato, come riporta il quotidiano Corriere Romagna, è stato ripreso da una telecamera di sorveglianza di un'abitazione vicina all'incrocio. Dalle immagini emergerebbe che Hayden ha tirato dritto a uno stop e proprio in quel momento è passata l'auto, che l'ha centrato in pieno.

In questi giorni verranno nominati dei periti che avranno il compito di affiancare la procura nella ricostruzione dello scontro. Il pm Paolo Gengarelli, titolare del fascicolo, nominerà un proprio perito. È probabile che la stessa cosa facciano il legale della famiglia Hayden e quello del giovane automobilista. Al centro della perizia ci sarà, soprattutto, la ricostruzione della velocità tenuta dall'auto con la quale si è scontrato Hayden. È stato trovato e sequestrato anche un iPod acceso: è probabile che mentre stava pedalando, il campione americano stesse ascoltando musica. Inoltre si dovrà capire, con un sopralluogo fatto nella stessa ora dell'incidente, se il sole possa avere disturbato e limitato la visibilità di Hayden o dell'automobilista.

Un pensiero a 'Kentucky kid' era stato rivolto dai colleghi impegnati nel fine settimana di MotoGp a Le Mans. Valentino Rossi, Marc Marquez e Jorge Lorenzo hanno issato uno striscione con scritto 'Ti pensiamo Nicky 69'.

CAMPIONE DI MOTOGP NEL 2006. Il 36enne statunitense, quest'anno in forza al team Honda world Superbike, ha corso per anni in MotoGp, vincendo il titolo iridato nel 2006 in sella a una Honda. Nella categoria regina Hayden conta tre vittorie, 28 podi e cinque pole position. L'esordio in MotoGP nel 2003 col team Repsol Honda, stagione in cui ha ottenuto due terzi posti terminando al quinto posto con 130 punti. Nel 2004 si è invece classificato all'ottavo posto finale con 117 punti e nel 2005 terzo con 206 punti, prima di diventare iridato, l'anno successivo. Dopo 13 anni nella Motogp, nel 2016 Hayden è passato al mondiale Superbike con il team Honda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso