Fiorentina
26 Giugno Giu 2017 1729 26 giugno 2017

Fiorentina, i Della Valle pronti a vendere

L'annuncio sul sito ufficiale del club. La proprietà cita «l'insoddisfazione di parte della tifoseria». Sulle cancellate dello stadio Franchi lo striscione di protesta contro le possibili cessioni di Borja Valero e Bernardeschi, oltre che del bomber Kalinic.

  • ...

La Fiorentina è in vendita. La decisione, presa direttamente da Diego e Andrea Della Valle, è stata annunciata sul sito ufficiale del club viola: «La proprietà della Acf Fiorentina comunica di essere assolutamente disponibile, vista l'insoddisfazione di parte della tifoseria, a farsi da parte e a mettere la società a disposizione di chi voglia acquistarla per poterla poi gestire come ritiene più giusto fare. È questo il momento in cui chi vuole bene alla maglia viola e ritiene che la società possa essere gestita diversamente e con maggiore successo, deve farsi avanti».

LE PROTESTE DEGLI ULTRAS. A scatenare le proteste di alcuni gruppi ultras nelle ultime settimane erano stati prima il mancato rinnovo del capitano Gonzalo Rodriguez, poi le sempre più probabili cessioni di Borja Valero e Bernardeschi, oltre che del bomber Kalinic. I tifosi hanno contestato sia il direttore sportivo, Pantaleo Corvino, sia la famiglia Della Valle. Uno striscione è stato affisso sulle cancellate dello stadio Franchi, con la scritta: «Vendereste anche il fumo delle candele, Della Valle vattene!»

I PRECEDENTI DISSAPORI. Non è la prima volta che la proprietà della Fiorentina viene contestata dalla tifoseria. Tanto che, qualche mese fa, Andrea Della Valle aveva deciso di fare un passo indietro lasciando la presidenza del club. Adesso i Della Valle sembrano intenzionati a uscire di scena definitivamente, a meno che la frattura con la piazza non venga ricomposta.

LA RICERCA DI "FIORENTINI VERI". L'annuncio prosegue così: «La proprietà si rende disponibile ad accogliere offerte concrete, ovviamente solo da chi voglia veramente bene alla maglia viola ed abbia la serietà e la solidità indispensabili per guidare una società impegnativa come la Fiorentina. Se, come si auspica e si spera, ci sarà un progetto fatto da "fiorentini veri", questi troveranno massima apertura e disponibilità da parte della proprietà, come ennesimo attestato di rispetto nei confronti della Fiorentina e della città di Firenze. La società sarà nel frattempo gestita con attenzione e competenza dai suoi manager, i quali hanno tutta la stima necessaria della proprietà e che, come sempre, lavoreranno con il massimo impegno possibile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati