Fassone Pallotta
28 Luglio Lug 2017 1609 28 luglio 2017

Roma-Milan, botta e risposta sulla campagna acquisti rossonera

Pallotta attacca: «Trasferimenti senza senso, hanno perso la testa. Dove trovano i soldi?». La replica di Fassone: «Stupiti dallo stile. Pronti a un confronto sui bilanci».

  • ...

Volano stracci tra Roma e Milan in un insolito duello rusticano di fine agosto. Ad accendere la miccia i dubbi del presidente giallorosso James Pallotta sulle reali disponibilità finanziarie della nuova proprietà cinese. «Il Milan? Non ho idea di cosa stia succedendo. Non ha senso. Non hanno i soldi neanche per comprare la squadra», ha dichiarato Pallotta alla webradio americana Sirius Xm: «Sono gli unici in Serie A che stanno perdendo la testa. Forse loro hanno un grande piano che un giorno scopriremo, ma il resto delle squadre sono in qualche modo razionali. Se potete spiegarmi il Milan, perché io non lo capisco.

«NON SO CHE DIAVOLO SUCCEDERÀ». E ancora: «Hanno preso 300 milioni in prestito da persone che conosco a Londra a un interesse piuttosto alto. Stanno spendendo, o almeno facendo importanti anticipi, per giocatori e pagheranno le conseguenze. Loro dicono che è tutto per qualificarsi alla Champions League, ma non sarà abbastanza. Quando gli stipendi saranno uguali ai ricavi, non so che diavolo succederà».

La risposta del Milan non si è fatta attendere, per bocca dell'amministratore delegato Marco Fassone: «Caro Pallotta, siamo pronti a un confronto sui bilanci del Milan e della Roma. Siamo sbalorditi per lo stile», ha replicato in un video pubblicato sulla pagina Facebook della società rossonera, «e per il fatto veramente inusuale che un club attacchi in modo così diretto una consorella. Tra l'altro, quante imprecisioni».

«OGNI INVESTIMENTO È CALCOLATO». Nel suo intervento Fassone ha risposto punto per punto a Pallotta. «Tutti sanno che la parte relativa al fondo cui fa riferimento il presidente Pallotta e cioè il fondo Elliott per finanziare l'acquisizione del club è di 180 milioni su un valore complessivo che è di 740 milioni». «Non mi preoccupa tanto che il presidente non lo capisca, mi preoccupa di più quando lui fa l'accusa a qualcuno di perdere la testa», ha aggiunto Fassone spiegando che «ogni investimento fatto da un club come il nostro è calcolato, basato sul fatto che si pensa di ripianarlo e ripagarlo con i ricavi aggiuntivi che questo investimento farà. Lo pregherei di tenere in conto che i giocatori che abbiamo acquisito fino a ora sono giocatori che vanno ad asset della Società, che patrimonializzano la società, che danno un valore alla società».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso