Nazionale Immobile
8 Settembre Set 2017 1500 08 settembre 2017

Le regole delle qualificazioni al Mondiale Russia 2018

Il torneo inizia il 14 giugno 2018. Per parteciparvi tutte le nazionali devono superare le eliminatorie. Classifiche, ranking, playoff: come funziona il regolamento e quali squadre sono già passate. 

  • ...

La 21esima edizione del campionato mondiale di calcio è in programma in Russia fra il 14 giugno e il 15 luglio 2018. Alla manifestazione prendono parte 32 formazioni raggruppate in otto gironi. Per accedere alla fase finale, però, tutte le nazionali - tranne quella del Paese ospitante, la Russia - devono prima passare dalle qualificazioni.

IN GARA 208 SQUADRE FIFA. Le 208 squadre ammesse dalla Fifa sono riunite in sei federazioni, distinte per area geografica: Asia (Afc), Africa (Caf), Nord e Centroamerica (Concacaf), Sudamerica (Conmebol), Oceania (Ofc) ed Europa (Uefa). Ogni federazione, però, ha il suo regolamento di qualificazione, cosa che può creare un po' di confusione. Per mettere un po' d'ordine vediamo tutte le regole per accedere a Russia 2018 e le squadre già matematicamente qualificate, federazione per federazione.

1. Afc - Asia

Il Giappone.

Alle qualificazioni della federazione asiatica prendono parte 46 squadre: quattro si qualificano direttamente, la quinta si gioca l'accesso Mondiale in uno spareggio intercontinentale con la quarta della federazione Concacaf (Nord e Centro America). Nei primi turni eliminatori si affrontano le squadre con il peggior ranking continentale. Le 12 nazionali qualificate, poi, vengono divise in due gironi da sei squadre. Le prime due di ciascun raggruppamento sono ammesse a Russia 2018. Un playoff andata e ritorno decide quale delle due terze ha diritto a sfidare lo spareggio intercontinentale con la nazionale Concacaf.

LA CINA DI LIPPI È FUORI. Iran, Corea del Sud, Giappone e Arabia Saudita hanno conquistato la qualificazione diretta al mondiale. Lo spareggio fra le due terze si gioca ottobre 2017 e vede protagoniste - entrambe a sorpresa, ma per motivi opposti - Siria e Australia. La Cina di Lippi ha fallito l'impresa e non prenderà parte a Russia 2018.

2. Caf - Africa

La Guinea.

Alle qualificazioni della federazione africana partecipano 53 squadre che si contendono cinque posti mondiali. Nei primi turni eliminatori si affrontano le squadre con il peggior ranking continentale. Le 20 squadre qualificate vengono suddivise in cinque gironi: la prima in classifica di ciascun raggruppamento conquista l'accesso diretto alla Coppa del Mondo. La fase finale delle qualificazioni africane termina nel mese di novembre 2017.

3. Concacaf - Nord e Centro America

Il Messico.

Alle qualificazioni della federazione del Nord e Centro America prendono parte 35 squadre: tre si qualificano direttamente, la quarta si gioca l'accesso mondiale in uno spareggio intercontinentale con la quinta della federazione asiatica (Afc). Nei primi turni eliminatori si affrontano le squadre con il peggior ranking continentale. Le sei nazionali qualificate vengono riunite in un solo girone. Il girone finale a sei squadre ha termine in ottobre. Il Messico è già matematicamente qualificato alla coppa del mondo.

4. Conmebol - Sudamerica

Il Brasile.

Alle qualificazioni della federazione del Sudamerica partecipano 10 squadre che si contendono i quattro posti a disposizione per Russia 2018. La quinta classificata ha la chance di arrivare al Mondiale dalla porta di servizio, disputando un playoff contro la squadra regina della federazione oceanica. Per decidere la graduatoria, le nazionali sudamericane si affrontano in un unico girone con partite di andata e ritorno. Il Brasile è già sicuro della qualificazione alla coppa del Mondo del 2018.

5. Ofc - Oceania

La Nuova Zelanda.

Alle qualificazioni della federazione del dell'Oceania partecipano 11 squadre. Questa è l'unica federazione a non aver alcun posto garantito a Russia 2018. La vincitrice del torneo continentale, infatti, deve conquistarsi la qualificazione nel playoff contro la quinta classificata della federazione sudamericana.

LA NUOVA ZELANDA SPERA. Nei primi turni eliminatori si affrontano le squadre con il peggior ranking continentale. Le sei nazionali migliori vengono poi riunite in due gironi da tre squadre. Le due regine dei raggruppamenti si affrontano poi in una sfida di andata e ritorno. La vincitrice ottiene la chance di accedere al playoff intercontinentale che vale l'accesso al Mondiale. La Nuova Zelanda si è aggiudicata per 8-3 lo spareggio finale contro le Isole Salomone e ora attende di conoscere la quinta classificata nel torneo sudamericano.

6. Uefa - Europa

Il Belgio.

Alle qualificazioni della federazione europea prendono parte 53 squadre che si contendono i 13 posti a disposizione per Russia 2018. Le nazionali vengono suddivise in nove gironi di sei squadre che si affrontano in match di andata e ritorno. Le prime classificate di ogni raggruppamento accedono direttamente ai mondiali. Le otto migliori seconde, invece, conquistano il diritto di giocarsi l'accesso in uno dei quattro spareggi a eliminazione diretta, con partite di andata e ritorno. Per migliori seconde si intendono quelle nazionali che hanno ottenuto i migliori risultati contro la prima, terza, quarta e quinta squadra del loro girone (esclusa dunque l'ultima). Il Belgio ha matematicamente conquistato l'accesso alla coppa del mondo, mentre la Russia è qualificata di diritto in quanto Paese ospitante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso