Nasser Khelaifi 151127141230
13 Ottobre Ott 2017 1510 13 ottobre 2017

Corruzione, il presidente del Psg al Khelaifi inguaiato da una villa in Sardegna

L'immobile è nella disponibilità dell'ex segretario della Fifa Jerome Valcke: per le autorità giudiziarie sarebbe la prova delle tangenti versate per l'assegnazione dei diritti tivù del Mondiale.

  • ...

L'accusa delle autorità svizzere procede per «corruzione, truffa, comportamento sleale e falso». Il presidente del Paris Saint-Germain e della catena di emittenti sportive BeIn Media Nasser al Khelaifi avrebbe versato mazzette ai vertici della Fifa per assicurarsi i diritti per la trasmissione televisiva dei Mondiali 2026 e 2030.

VILLA NELLA DISPONIBILITÀ DI AL KHELAIFI. Ad aggravare la sua posizione ci sarebbe una villa in Sardegna che la Guarda di finanza ha posto sotto sequestro come possibile prova della corruzione da parte del magnate qatariota. Una residenza di lusso turistica a Porto cervo, in Costa Smeralda, che si stima abbia un valore complessivo di circa 7 milioni di euro: apparterrebbe a una società attiva su scala internazionale, ma è nella disponibilità dell'ex segretario generale della Fifa Jerome Valcke.

INDAGINI CONDOTTE DALLA POLIZIA SVIZZERA. Il provvedimento, disposto dalla Corte di Appello di Cagliari, è giunto al termine delle indagini condotte dalla polizia svizzera, avviate nel marzo 2017, e a seguito di specifica rogatoria internazionale. La villa oggetto di provvedimento costituisce, secondo gli inquirenti, il «mezzo corruttivo utilizzato da Nasser al Khelaifi nei confronti dello stesso Valcke per acquisire i diritti televisivi relativi ai campionati mondiali Fifa per gli anni 2026-2030».

ESEGUITE DIVERSE PERQUISIZIONI. Oltre al sequestro dell'immobile in Costa Smeralda le Fiamme Gialle hanno eseguito diverse perquisizioni nonché audizioni nei confronti di soggetti che a vario titolo sono riconducibili alla società proprietaria della villa, acquisendo documenti e materiale informatico e telematico relativi all'acquisto che vede coinvolte otto persone fisiche e cinque società.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso