Malagò
28 Novembre Nov 2017 1419 28 novembre 2017

Coni, Malagò: «Tagliati 2,6 milioni al calcio»

Il presidente del Comitato olimpico dopo la giunta nazionale a Bari: «Lievissima riduzione di bilancio, non è una punizione».

  • ...

«Siamo attenti al portafoglio, non viviamo nelle nuvole. Riusciamo a mantenere il livello di contribuzione dell'anno precedente. Il calcio avrebbe dovuto avere una somma decisamente inferiore per i criteri attuali: ha avuto una lievissima riduzione, di 2,6 milioni. Si tratta di una scelta condivisa dalla giunta. Nessuna punizione dunque. La cifra era diversa ma abbiamo dato un segnale di rispetto», ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, a conclusione della giunta nazionale che si è tenuta a Bari.

«Altre risorse andranno in più al pattinaggio a rotelle, al carling; seguendo criteri meritocratici», ha proseguito, «al canottaggio dove siamo la prima federazione al mondo, alla scherma, al tiro a volo. Il provvedimento è stato votato all'unanimità». «Il mondo del calcio», ha proseguito, «deve essere grato alla saggezza della giunta. La riduzione per il calcio poteva essere molto più importante». «Bisognerà parlarne con i nuovi interlocutori istituzionali, dopo le politiche. Quello che è certo, malgrado i tagli degli ultimi tempi», ha concluso, «è che il bilancio della Figc è migliore di qualche federazione che ha problemi finanziari e magari spende il 70-80% delle risorse per mandare i propri atleti a gareggiare in giro nel mondo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso