ALFA
2 Dicembre Dic 2017 1423 02 dicembre 2017

F1, Marchionne presenta l'Alfa Sauber

Il Biscione torna in pista dopo oltre 30 anni. L'ad Fca: «Ridiamo al marchio il palcoscenico che le spetta». E su un eventuale addio di Ferrari mette in guardia: «Minaccia concreta».

  • ...

Alfa Romeo torna in Formula1 dopo 30 anni. E lo farà al fianco di Sauber, motorizzata Ferrari. Si respira l'aria delle grandi occasioni ad Arese dove Sergio Marchionne ha presentato la nuova monoposto del Biscione. «Da quando ci siamo impegnati nella ricostruzione del marchio», ha detto l'ad Fca, «siamo sempre stati convinti che dovesse riconquistare un ruolo nelle corse dove si è fatta la leggenda. Ridiamo ad Alfa Romeo, un marchio premium simbolo dello spirito creativo del Paese, il palcoscenico che le spetta. Un momento speciale anche per il nostro Paese». Nel museo storico dell'Alfa Romeo, in prima fila, il presidente di Fca, John Elkann, il fratello Lapo, Jean Todt, e alcuni piloti.

ALLA GUIDA ERICSSON E LECLERC. Alla guida delle Alfa Romeo Sauber F1 Team Marcus Ericsson affiancherà Charles Leclerc. «Daremo la possibilità a giovani piloti di mettersi in mostra», ha assicurato Marchionne che si è detto orgoglioso ed emozionato anche per logo e livrea.

«FERRARI FUORI DALLA F1? MINACCIA CONCRETA». Durante la presentazione l'ad Fca ha anche accennato alla possibilità dell'uscita di Ferrari dalla F1. «Il dialogo è cominciato e continua a evolversi», ha detto. «Abbiamo tempo fino al 2020 per trovare una soluzione che sia di beneficio alla Ferrari. La minaccia di far uscire la Ferrari dalla F1 è seria. L'accordo di Alfa Romeo con Sauber scade nel 2020-2021, quando Ferrari potrebbe uscire. Dobbiamo trovare una soluzione per il bene dello sport ma dobbiamo essere chiari su cosa non si può mollare». E poi ha aggiunto: «La Maserati in Formula E? Ci stiamo pensando ma non c'è nulla di deciso. La sta guardando anche la Ferrari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso