F1: Marchionne, Ferrari pari a Mercedes
MOTORI
18 Dicembre Dic 2017 1648 18 dicembre 2017

Marchionne: «Formula 1 come la Nascar? La Ferrari se ne va»

Il presidente del Cavallino annuncia la presentazione della nuova monoposto e polemizza per l'appiattimento dello spettacolo: «Il problema non sono le donne in pitlane, ma i circuiti noiosi».

  • ...

Sergio Marchionne torna a minacciare l'uscita della Ferrari dalla Formula 1. Lo fa in occasione dello scambio di auguri di Natale con la stampa, durante il quale è stata ufficializzata la data in cui sarà presentata la nuova monoposto, il prossimo 22 febbraio. «Se le macchine diventano tutte uguali, modello Nascar», ha detto Marchionne, «se le piste sono tutte noiose come quella di Abu Dhabi, se prima di discutere argomenti più importanti come la libertà di disegnare una macchina, si pensa di togliere le donne dalla griglia di partenza come ha detto Ross Brawn alla Bbc, il bello è che la Ferrari ci mette un minuto ad andarsene».

Il responsabile della scuderia, Maurizio Arrivabene, ha aggiunto che quest'anno «a Montecarlo ci sono stati uomini in griglia, ricordarlo a Ross lo aiuterebbe a vedere le cose in maniera meno di parte. Credo ci siano o argomenti più complessi di cui Ross dovrebbe occuparsi: tipo farsi domande sull'appiattimento delle gare e su come sono stati disegnati alcuni circuiti, tipo Abu Dhabi. Sono circuiti che possono offrire pochissimo spettacolo. Perché ce n'è di più nei circuiti storici e quelli non li abbiamo disegnati noi. Prima del tema delle ragazze in griglia ci sono argomenti un pochino più importanti». «Infatti» - ha aggiunto Marchionne - «sono favorevolissimo a questioni di parità di genere. Ma nel caso la soluzione è semplicissima. In griglia ci si metta una donna e un uomo, ma di che stiamo a discutere? Servono soprassi, motori e macchine diverse, spettacolo, senza i quali la Ferrari non avrebbe che da fare una cosa sola: andarsene».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso