Grid Kids
5 Febbraio Feb 2018 1955 05 febbraio 2018

F1, arrivano i Grid Kids al posto delle 'ombrelline'

Dopo lo stop alle "Paddock Girls", la griglia della Formula 1 cambia volto, con i campioni in erba al via insieme ai piloti. Ecclestone contrario.

  • ...

Ragazzi al posto delle 'grid girls'. La stagione della svolta americana sulla griglia di partenza della Formula 1 comincerà così, regalando sogni alle giovani promesse dell'automobilismo al posto delle 'ombrelline'. Un cambio di prospettiva per la regina della velocità voluto fortemente da Liberty Media, la nuova proprietà a stelle e strisce del Circus, e chissà quanto condizionata dagli ultimi scandali su abusi sessuali nel mondo dello sport e del cinema (vedi il caso Weinstein e il medico delle ginnaste Usa Nasser). Operazione giovani promesse che punta a dare un nuovo volto prima del via ad ogni Gran Premio con i campioni in erba delle quattro ruote affianco di quelli attuali già dalla prima gara del 2018 all'Albert Park di Melbourne il prossimo 25 marzo.

ECCLESTONE CONTRARIO. Una rivoluzione subito osteggiata dall'ex patron Bernie Ecclestone ed anche dalle stesse 'ombrelline', ma appoggiata in pieno dalla Federazione automobilistica internazionale che oggi ha annunciato la nuova partnership denominata 'Grid Kids' «per rendere la cerimonia pre-gara più rilevante e interessante per i fan, specialmente per i più giovani». L'iniziativa, come spiega la Fia in un comunicato, coinvolgerà il promotore del GP locale al fianco delle autorità sportive nazionali riconosciute dalla federazione che offriranno «un'opportunità unica ai giovani e alle loro famiglie di essere parte di uno dei momenti più esclusivi ed emozionanti dell'intero weekend di gara».

SCELTI IN BASE AL MERITO. I giovani saranno scelti dai loro club di motorsport in base al merito o ad una lotteria e parteciperanno a prove di karting o formule junior. I pochi fortunati saranno potranno accompagnare e stare accanto ai 20 migliori piloti del mondo sulla griglia mentre si preparano per la corsa. «La Formula 1», ha spiegato il presidente della Fia, Jean Todt, «è l'apice dello sport motoristico e il sogno di ogni giovane corridore che gareggia con la serie junior che compone la piramide monoposto della Fia, dal kart fino alla F1. Siamo quindi lieti di portare quel sogno un po' più vicino dando ai futuri campioni del nostro sport l'opportunità di stare al fianco dei loro eroi sulla griglia in vista della partenza della gara».

ACCOMPAGNATI DALLE FAMIGLIE. Per Sean Bratches, ad delle operazioni commerciali della F1, «sarà un momento straordinario per questi giovani: immaginare di stare accanto ai loro eroi e guardare mentre si preparano a correre. Che esperienza indimenticabile, per loro e le loro famiglie. Un'ispirazione per continuare a guidare, allenarsi e imparare in modo che possano sognare un giorno di essere lì anche loro. Quale modo migliore per ispirare la prossima generazione di eroi di Formula». I Grid Kids saranno scelti in ogni gara di Formula 1 e, laddove possibile, anche per le principali serie come la F2 e la GP3. Saranno accompagnati dalle loro famiglie che avranno accesso al paddock per la gara della domenica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso