Coree Olimpiadi
9 Febbraio Feb 2018 1035 09 febbraio 2018

Olimpiadi invernali 2018, la cerimonia d'inaugurazione

Via ai Giochi di PyeongChang. Storica stretta di mano tra il presidente sudcoreano Moon Jae-in e la sorella del leader nordcoreano Kim Jong Un. Gli atleti di Nord e Sud sfilano insieme.

  • ...

Sono ufficialmente iniziate le Olimpiadi invernali di PyeongChang. Gli atleti delle due Coree hanno sfilato insieme durante la cerimonia di inaugurazione sotto la stessa bandiera della penisola riunificata, già utilizzata altre volte in passato. Il presidente della Corea del Sud, Moon Jae-in ha fatto il suo ingresso in tribuna d'onore e prima di prendere posto ha salutato con una stretta di mano ricambiata Kim Yo-jong, la sorella più giovane del leader nordcoreano Kim Jong-un, presente con la sua delegazione alle sue spalle.

Nello stadio olimpico hanno sfilato le delegazioni dei Paesi partecipanti. La prima bandiera a entrare nello stadio è quella dell'Albania. Ha guidato la delegazione azzurra la portabandiera Arianna Fontana, che è entrata nello stadio sventolando il tricolore.

«È un'emozione grandissima, adesso mi rendo conto di quello che di bello sto facendo. Con questa bandiera tra le mani non ho paura di nulla», ha detto la Fontana dopo la sfilata.

STRETTA DI MANO STORICA. Moon aveva accolto precedentemente anche il capo della delegazione nordcoreana Kim Yong-nam, "ceremonial head of state", il più alto funzionario di Pyongyang mai in visita al Sud. Il breve incontro, con stretta di mano e foto come parte del protocollo, è avvenuto a Yongpyeong, città vicina a PyeongChang, dove si è tenuto il ricevimento per i circa 200 ospiti, tra cui il vice presidente Usa Mike Pence, a un'ora circa dall'inizio della cerimonia di inaugurazione delle Olimpiadi invernali.

Pence ha brevemente incrociato il capo della delegazione nordcoreana durante il gala. I due, nel resoconto della agenzia di stampa Yonhap, hanno tentato all'apparenza di evitare il faccia a faccia. Pence, che ha lasciato la sala dopo cinque minuti, avrebbe dovuto sedersi a capotavola con Moon e lo stesso Kim: la mossa rifletterebbe la diffidenza Usa verso il riavvicinamento tra le due Coree.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso