Gaetano Miccichè
27 Febbraio Feb 2018 2051 27 febbraio 2018

Gaetano Miccichè, l'uomo che Malagò vuole al comando della Lega

Il presidente del Coni e commissario della Lega di A fa il nome del presidente di Banca Imi. Già protagonista dei dossier Rcs e Alitalia. Dai club per ora nessuna contrarietà.

  • ...

È Gaetano Miccichè, presidente di Banca Imi, del gruppo Intesa Sanpaolo, il profilo indicato dal commissario della Lega Serie A, Giovanni Malagò, ai club come candidato ideale per la presidenza della Lega. «Non ho sentito nessuno avverso a mia proposta. È una mia idea, del tutto personale di cui devo parlare ancora con il diretto interessato» - ha detto Malagò dopo la riunione informale con i 20 club - «è un uomo di sport, molto appassionato, competente, un uomo di relazioni, di sistema, molto stimato».

UN BANCHIERE SUI GENERIS. Non a caso Miccichè è considerato un uomo da dossier caldi. Ha costruito e sostenuto l'offerta di Urbano Cairo fino alla conquista di Rcs, giocato in prima persona la complessa partita Alitalia, e sostenuto le mosse di Carlo Messina sul fronte Generali. È considerato, per il suo profilo, un banchiere 'sui generis', con una profonda conoscenza dei mercati finanziari e delle dinamiche bancarie, una grande esperienza nel mondo imprenditoriale e un fitto network di relazioni.

DAL 2002 NEL GRUPPO INTESA. Palermitano di nascita, è arrivato alla presidenza di Banca Imi dopo una carriera che, a partire dal 2002, l' ha visto salire i gradini più alti del gruppo Intesa fino alla carica, ottenuta nel 2010, di direttore generale con la responsabilità per il corporate e l' investment bank. Tra gli altri incarichi quello di consigliere di amministrazione di Alitalia e di Telecom Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso