Champions: 1-0 a Shakhtar,Roma ai quarti
13 Marzo Mar 2018 2236 13 marzo 2018

Champions, Roma-Shakhtar 1-0: giallorossi ai quarti

All'andata gli ucraini si erano imposti 2-1. Festeggia anche Montella: il Siviglia si impone 2-1 sul Manchester United ed elimina la squadra Josè Mourinho.

  • ...

La Roma rimonta e si qualifica per i quarti di finale di Champions League, 10 anni dopo l'ultima volta. Nella gara di ritorno degli ottavi i giallorossi hanno battuto lo Shakhtar Donetsk 1-0. All'andata gli ucraini si erano imposti 2-1. Rete decisiva di Edin Džeko, al 7' del secondo tempo.

STANDING OVATION ALL'OLIMPICO. Al termine della partita, l'attaccante ha dedicato la standing ovation del pubblico dell'Olimpico a tutta la squadra: «Ognuno ha dato il massimo e siamo meritatamente ai quarti. Se penso che a gennaio ho rischiato di partire? Non volevo andare via proprio per queste serate. Tutta la stagione si gioca per partite come questa. Andare avanti e vedersela con i più forti deve essere un grande orgoglio. Non ho un'avversaria preferita: sono tutte squadre forti, ma ce la giocheremo contro chiunque. Siamo tra le otto più forti d'Europa, significa che siamo forti anche noi».

PRIMO TEMPO SENZA GRANDI EMOZIONI. Nel primo tempo la Roma non si è fatta prendere dalla frenesia del gol a tutti i costi e si è mossa in modo prudente, lasciando il possesso allo Shakhtar (63%) e agendo in ripartenza. Non è servito a rendersi pericolosi, ma c'è da dire che anche Alisson è rimasto praticamente inattivo. Unico brivido un tiro di Fred finito alto, mentre da parte della Roma c'è stato un bel cross di Kolarov dalla sinistra a centro area, che nessuno ha saputo sfruttare.

NELLA RIPRESA IL GOL DECISIVO. La ripresa si è aperta nel modo in cui tutti all'Olimpico speravano, ovvero con il gol di Dzeko. Dieci minuti dopo il numero 9 ha 'rischiato' di ripetersi con un missile scagliato dopo il passaggio di Nainggolan. Poi ancora Dzeko ha calciato fuori al 21' st. Al 33' della ripresa il bosniaco ha provocato l'espulsione del difensore avversario Butko, che su di lui ha commesso fallo da ultimo uomo. Prima che venisse calciata la successiva punizione, brutto episodio con protagonista in negativo Ferreyra che, andato a bordo campo, ha spintonato e fatto cadere a terra un raccattapalle, poi portato via dagli addetti all'assistenza sanitaria (ma il ragazzo è uscito sulle proprie gambe). Per questo c'è stato un accenno di rissa generale, poi la partita è ripresa con il forcing finale dello Shakhtar che però, con la Roma un po' in affanno, ha prodotto soltanto una pericolosa incursione in area del duo Taison-Ismaily, senza effetti concreti.

MONTELLA ELIMINA MOURINHO. L'Italia festeggia anche con Vincenzo Montella. Il suo Siviglia ha battuto per 2-1 il Manchester United, guadagnando l'accesso alla fase successiva del torneo. Dopo lo 0-0 dell'andata in Spagna, la squadra di Josè Mourinho era data per favorita, ma il Siviglia nella ripresa ha colpito due volte in rapida successione, tra il 29' e il 33', sempre con il francese Ben Yedder. Troppo tardi, al 39', è arrivato il gol di Lukaku e lo United è fuori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso