Viaggi 10 Luglio Lug 2015 1112 10 luglio 2015

Come proteggere la valigia in aereo

  • ...

I viaggi in aereo possono essere un vero problema per le valigie, caricate nelle stive senza troppa delicatezza, aperte per i controlli di sicurezza e richiuse in maniera poco accurata, trascinate lungo i nastri trasportatori prima di essere riconsegnate ai legittimi proprietari. Ecco perché è bene proteggerle con cura per far sì che arrivino a destinazione intatte e la vacanza non sia rovinata ancora prima di iniziare. La pellicola per le valigie La procedura più comune, ormai diffusa in qualsiasi aeroporto di media grandezza, è l’incellofanatura della valigia, attraverso speciali macchine che permettono di avvolgere completamente il bagaglio con il numero desiderato di strati, per una spesa che di norma va dai 5 ai 10 euro per ogni valigia. In più in questo modo è anche possibile accorpare piccoli bagagli in uno unico, sempre che questo non superi il peso massimo consentito. In più in alcuni caso l’incellofanatura è comprensiva anche di una copertura assicurativa che viene consegnata ai viaggiatori prima della partenza. Proteggere anche dentro la valigia Prima ancora di provvedere alla protezione della valigia con questi metodi è importante prepararla bene, scegliendo una valigia rigida (più robusta) rispetto a una in tessuto, con ruote tipo trolley; al momento di inserire gli oggetti, vanno seguite alcune regole, come mettere per prima cosa le scarpe, arrotolare i vestiti piuttosto che piegarli, tappare i “buchi” con piccoli oggetti, beauty-case, intimo ecc. In questo modo anche qualche urto o danneggiamento della valigia non metteranno a repentaglio il suo contenuto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati