Viaggi 31 Luglio Lug 2015 1044 31 luglio 2015

Cosa non si può portare in aereo

  • ...

L’aereo è ormai il mezzo più utilizzato per viaggiare, soprattutto perché permette di raggiungere terre lontane in poco tempo. A fronte di tanta comodità è però richiesta estrema attenzione alla preparazione dei bagagli, in quanto il divieto di portare con sé alcuni oggetti o sostanze è perentorio. Prima di partire è sempre bene contattare la compagnia con cui si viaggia, però si può tenere conto, da subito, di alcune regole generali. Il bagaglio a mano Si tratta della valigia che segue il passeggero in cabina e che, oltre ad avere delle misure massime molto precise, non può assolutamente contenere:

  • Armi da fuoco di ogni genere, nemmeno delle riproduzioni delle stesse
  • Armi o utensili taglienti
  • Bastoni di ogni tipo
  • Oggetti contenenti una lama come, ad esempio i pattini su ghiaccio, rasoi, temperini
  • Canne da pesca
  • Mazze, piccozze e ramponi
  • Sostanze esplosive o infiammabili
  • Sostanze tossiche o chimiche
  • Estintori
In stiva La compagnia di volo definisce il peso e il numero di bagagli che possono essere trasportati nell’apposito vano dell’aereo e, anche il contenuto di queste borse deve rispettare alcune restrizioni, è infatti vietato inserire:
  • Materiale esplosivo o infiammabile
  • Batterie per veicoli
  • Carburante
  • Sostanze chimiche o corrosive
  • Congegni di allarme
La legge sul divieto di trasportare liquidi Dopo l’11 settembre si è tentato di divenire più scrupolosi sul contenuto del bagaglio a mano per scongiurare qualsiasi tipo di attentato. Si tratta di regole che interessano tutti i passeggeri in partenza da aeroporti dell’Unione Europea, indipendentemente dalla destinazione, i quali non possono inserire nel bagaglio a mano liquidi di qualsiasi natura che superino la capacità di 100 ml.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso