Viaggi
5 Agosto Ago 2015 1142 05 agosto 2015

L'Emilia e le sue città

  • ...

L’Emilia-Romagna è stata costituita ufficialmente regione a partire dal 1970. Come già suggerisce il nome, si volle creare l’unione tra due regioni storiche: - Emilia, composta dalla maggior parte della città metropolitana di Bologna e le province di Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza. - Romagna, composta dai comuni della città di Bologna posti ad est del torrente Sillaro e dalle province di Ravenna, Rimini, Forlì- Cesena. Ma cosa cosa visitare in Emilia? Ecco alcuni consigli Bologna Il territori dell’Emilia comprende l’entroterra della regione, ricco di storia e di tradizione. Immancabile è una visita al capoluogo di regione, la città di Bologna. Città universitaria per eccellenza, Bologna ha molto da offrire a livello artistico e culturale. Il centro non è grandissimo ed è possibile raggiungere tutti i luoghi più interessanti spostandosi a piedi. Da visitare sicuramente Piazza Maggiore, denominata anche Piazza Grande, circondata dai monumenti più noti della città: la Basilica di San Petronio, la Fontana del Nettuno, Palazzo Re Enzo, Palazzo d’Accursio e il palazzo dei Notai. Spostatevi per scoprire le Torri simbolo della città, Archiginnasio (sede della vecchia università ed ora della biblioteca) e la stazione di Bologna. Ferrara Ferrara, città estense che lascia stupefatti per la sua atmosfera d’altri tempi, è stata dichiarata patrimonio mondiale dell’ umanità dall’UNESCO nel 1995 come città del Rinascimento. Bellissimo il Castello Estense, imperdibile la Cattedrale con il suo museo ed il Palazzo dei Diamanti con le sue mostre. Da concedersi infine una bella passeggiata sulla cinta muraria che circonda il centro storico ed una gita fuori porta nel Parco regionale del Delta del Po. Modena Fu capitale del Ducato degli Este dal 1598 al 1859, già questo fa percepire la sua importanza storica. Una visita meritano il Duomo, la Torre civica e la Piazza Grande, monumenti dichiarati dal 1997 patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO. Innumerevoli poi sono le chiese e i musei sparsi per la città. Reggio Emilia Conosciuta anche come Reggio nell’Emilia, la città si trova nel cuore della storica regione dell’Emilia. È attraversata dalla via Emilia, l’antica strada di epoca romana che collega la città di Piacenza alla città di Rimini. Numerose e affascinanti sono le piazze: Piazza Prampolini, sede del Duomo e del municipio, Piazza san Prospero, con la sua Basilica e Piazza Fontanesi, cuore della vita mondana della città con i portici che la circondano. Parma Parma è l’antica capitale del Ducato di parma e Piacenza. Nella Piazza del Duomo si trovano la cattedrale di Santa Maria Assunta e il Battistero. Immediatamente alle sue spalle sorge il complesso monastico benedettino l’Abazia di San Giovanni Evangelista. Alle porte della città troviamo la Certosa di San Girolamo, conosciuta anche con il nome di Certosa di Parma, il grande complesso monastico dei monaci certosini. Piacenza La città di Piacenza è quella che sorge più a nord ed è situata sul confine tra la l’Emilia Romagna e la Lombardia. Simboli della città sono il Palazzo Comunale, situato nel centro storico, e Palazzo Farnese. Come le altre città della regione dispone di molte chiese, tra le quali le più importanti sono: il Duomo, la Basilica di Sant’Antonino il patrono, la Basilica di San Savino e la Basilica di San Francesco d’Assisi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso