Wifi Stazioni Fastweb 151130160854
MOBILITÀ CONNESSA 30 Novembre Nov 2015 1500 30 novembre 2015

Fastweb porta il wi-fi gratuito nelle stazioni

Accordo con Grandi stazioni per offrire la connettività nei principali scali ferroviari. La rete wireless  si basa sull’infrastruttura in fibra ottica dell'operatore ed è dotata di sistemi di protezione per la navigazione sicura. L'Italia si adegua al resto d'Europa.

  • ...

Il servizio è già disponibile nelle stazioni di Roma, Milano, Napoli e Torino e presto arriverà anche in altre città.

Quando si parla di connettività diffusa oggi lo scoglio sono soprattutto i grandi spazi pubblici e gli hub dove la sfida non è solo consentire l’accesso veloce e semplice alla rete per tutti gli utenti che in quelle aree transitano, ma garantire anche la sicurezza delle connessioni e delle informazioni che su quella rete viaggiano.
IL PROGETTO IN FRANCIA: 3MILA STAZIONI COPERTE. Una sfida importante che molti Paesi europei hanno iniziato a raccogliere da tempo. A partire dalla Francia che già l’anno scorso aveva annunciato l’obiettivo ambizioso di coprire col wifi 3mila stazioni in tutto il Paese entro la fine del 2015.
ANCHE LA 'TUBE' LONDINESE SI CONNETTE. O anche il Regno Unito dove il lavoro di “copertura” riguarda anche la Tube, la metro londinese: ad oggi sono già 250 le stazioni “connesse” dove - come ha da poco reso noto il Transport for London (TfL) è l'ente responsabile dei trasporti pubblici della Greater London - il consumo di dati è passato da 3 a 20 terabyte negli ultimi 12 mesi. Finalmente anche in Italia le stazioni iniziano a diventare smart. E soprattutto connesse.
SI PARTE CON ROMA, NAPOLI, TORINO E MILANO. Un primo passo, importante, in questa direzione è stato fatto da poco grazie a un’intesa fra Grandi Stazioni, la società del Gruppo FS Italiane partecipata da Eurostazioni che gestisce i più importanti complessi ferroviari in Italia e il colosso delle Tlc italiano Fastweb. Insieme, infatti, hanno da poco lanciato il wi-fi gratuito nelle principali stazioni italiane. Il servizio, realizzato da Fastweb, è già disponibile a Roma Termini, Roma Tiburtina, Milano Centrale, Napoli Centrale e Torino Porta Nuova e si estenderà nei prossimi mesi anche alle altre stazioni del network.
CONNESSIONE GRATIS PER 750 MLN DI PASSEGGERI. Gli oltre 750 milioni di passeggeri e visitatori che ogni anno transitano in una delle 14 stazioni di Grandi Stazioni, oltre alla normale navigazione Internet, potranno inoltre accedere al portafoglio di servizi digitali e di proximity offerto dal gruppo.
OTTENERE INFORMAZIONI GEOLOCALIZZATE. L'accesso alla rete è gratuito ed è possibile navigare da smartphone, tablet o pc portatile. Per farlo è necessario accedere al portale web di Grandi Stazioni o tramite la app “Around Station” compatibile con Android e iOS. In questo si potrà non solo navigare ma anche ottenere informazioni “geolocalizzate” sul viaggio, sui servizi e gli eventi di interesse legati al tragitto e al luogo in cui ci si trova.
LE STAZIONI DIVENTANO 'SMART' GRAZIE ALL'IOT. La connettività diffusa sta diventano uno strumento chiave per la nuova vita di stazioni ferroviare, metropolitana e aeroporti sempre più pronte alla rivoluzione “smart” portata dall’Internet delle cose. Un’esempio riguarda proprio il trasporto su rotaie e nasce grazie a “Giotto”, la nuova piattaforma universale cloud per lo Iot (Internet of things) realizzata dal gruppo Almaviva in collaborazione con Cisco.
FLUSSO DI PERSONE IN TEMPO REALE. La piattaforma è pronta per sbarcare nelle stazioni ferroviarie di Roma e permetterà grazie a sistemi intelligenti e connettività spinta di misurare in tempo reale il numero di persone che si trovano all’interno delle stazioni e trasmettere queste informazioni sui monitor installati sui binari e negli spazi comuni. Informazione utile per la sicurezza, ma anche per l’efficienza dei servizi.
INFORMAZIONI DIRETTAMENTE SULLO SMARTPHONE. A questo si aggiunge la possibilità per i singoli viaggiatori - che si agganceranno al wifi in stazione - di trovare sul proprio smartphone indicazioni tempestive sull’arrivo o sulla partenza dei treni, sul percorso per raggiungere la farmacia più vicina o su dove si trova la sala d’attesa. Perché la connettività diventa un valore soprattutto quando associata alla mobilità. Intelligente s’intende.

Correlati

Potresti esserti perso