STORIA 14 Aprile Apr 2016 1225 14 aprile 2016

Cina, i cambiamenti di un secolo tra vecchie foto e scatti attuali

Nuovi grattacieli contro la linea delle montagne: un secolo in 15 foto (foto)

  • ...

Alla fine degli Anni 50, Mao Zedong promosse un programma di rinnovamento economico e sociale detto Grande balzo in avanti. Il presupposto era quello di una modernità, di marca occidentale, contrapposta alla mentalità e allo stile di vita obsoleti dei cinesi. L'arbitraria equazione tra nuovo e migliore convinse Mao e i suoi successori che la Cina era indietro rispetto al resto del mondo e doveva assolutamente portarsi in pari.
LA CRESCITA CINESE. Il progetto si rivelò un disastro: i ritmi di lavoro estenuraono la popolazione e l'economia non crebbe affatto. Fu con Deng Xiaoping, succeduto a Mao nel 1978, che iniziò la crescita cinese. Grazie alla liberalizzazione del mercato e all'efficienza della manodopera, all'inizio del nuovo millennio il Paese vide crescere il proprio Pil del 10% annuo, registrando nel 2007 un picco di 3251 trilioni di dollari americani.
UN SECOLO IN CORSA. Se la Cina è stata per millenni depositaria di una saggezza senza tempo, pochi decenni di globalizzazione sono bastati a cambiarne il volto. Gli ultimi cento anni hanno visto grattacieli sorgere intorno a vecchie dimore e minimarket soppiantare vecchie botteghe. Nelle foto della gallery, che contrappongono la Cina odierna a quella di un secolo fa, solo il paesaggio sembra restare, poco toccato dalle vicende umane (guarda le foto).

Correlati

Potresti esserti perso