Abraxas

12 Dicembre Dic 2012 1952 12 dicembre 2012

la rivoluzione arancione avanza

  • ...



Oggi una carovana arancione si è messa in movimento verso Roma. Tutti i fedelissimi adoranti del Sindaco di Napoli hanno deciso di esportare il loro modello rivoluzionario in tutta Italia e di dare vita al movimento arancione (gli Hare Krishna, pare, abbiano chiesto i diritti di copyright).
Hanno portato a Roma gli effetti benefici della loro opera napoletana.
Le strade sono totalmente ripulite e tutte le buche sono state chiuse e riparate. Sono stati debellati i parcheggiatori abusivi e gli ambulanti non autorizzati. Tutti i centauri portano il casco e nessuno parcheggia in doppia fila o infrange il codice della strada. Non si registrano abusi edilizi, nè tantomeno scippi e rapine (al punto che il Ministero degli Interni ha deciso di spostare un centinaio di uomini da Napoli nella meno tranquilla Milano). La città ha ripreso fiducia e pullula di nuove attività, che si indirizzano soprattutto verso i giovani e le donne, che ora trovano più facilmente lavoro. Le periferie, un tempo degradate, sono rimesse a nuovo e tirate a lucido e i camorristi scappano al solo nome del nuovo, amatissimo, sindaco.Nessuno muore più di morte violenta e a Scampia è stato debellato lo spaccio di droga e ogni forma di criminalità. Ogni sera un quartiere della città è in festa e le vele solcano veloci e leggere il nostro mare. Il lungomare è stato liberato dal traffico e da ogni forma di vita, tranne quella ittica (che però non disturba e non inquina).Napoli ha soppiantato l'Emilia Romagna e la Toscana nell'uso della bicicletta, che ha quasi interamente sostituito lo scempio di automobili e motocicli.Ora la città è in fermento e si prepara ai grandi eventi internazionali che il Sindaco ha voluto, creato e che si appresta a realizzare. Però più che ai grandi eventi, che pure si faranno e daranno lustro alla città, il nostro cittadino pensa agli ultimi, ai più deboli: ha annunciato in una trasmissione televisiva che per i poveri (ancora per poco) ha aperto due dormitori e tre mense pubbliche (anche se i poveri non riescono ancora a trovare gli indirizzi).

Solo negli ultimi giorni si è verificata una cosa strana. Un benedetto ragazzo, di nome Roberto Saviano, si è permesso di criticare il grande Sindaco per una certa distrazione sul fronte della lotta alla camorra. Il Sindaco si è molto risentito e ha giustamente tuonato: facile parlare stando da lontano, si venga qui a lavorare, invece di chiacchierare a vuoto (lo stesso argomento qualche volta è stato utilizzato dal sindaco precedente, che però non aveva fatto questo pò pò di rivoluzione).

Il mondo, dunque, gira per Napoli, nel migliore dei modi possibili, come avrebbe detto Pangloss. E il migliore dei modi possibili è colorato di arancione.

Correlati