A.C.A.B. (All Caps Are Bastards)

27 Aprile Apr 2015 1157 27 aprile 2015

A Londra, gli stati generali dei big dell'industria mediatica mondiale

  • ...

Al via domani la due giorni di eventi per fare il punto sullo stato di salute dell’Industria dei media nel mondo. Organizzata dal Financial Times con il supporto, tra gli altri, di McKinsey e IBM, l’FT Digital Media 2015 vedrà i protagonisti dell’industria confrontarsi sui cambiamenti e sulle sfide portate dalla rivoluzione digitale nei settori della pubblicità, della musica e dell’editoria passando per TV, industria cinematografica e videogiochi.

Il Ceo di WPP Martin Sorrell, quello della BBC Tim Davie, il Senior Vice President EMEA di Yahoo, Dawn Airey, il responsabile delle operations europee di Twitter, Bruce Dalsley, il presidente EMEA delle Strategic Relationship di Google, Carlo D'Asaro Blondo, il vice presidente delle Global Advertising Sales di Amazon, Seth Dallaire, uno dei partner di Andreesen Horowitz, Benedict Evans, insieme ai numeri uno di Sky, Forbes, Quartz, Mashable, Upworthy e di Soundcloud, Vimeo e Youtube, affronterano, in sessioni interattive, alcuni dei temi chiave in agenda: dal rischio di una nuova bolla delle startup ai contenuti live e al connesso tema del diritto d’autore; dal finanziamento di nuove startup fino all’interesse dimostrato dai fondi di venture capital i web magazine passando per l’analisi dei modelli di produttivi che hanno messo in crisi il settore e quali le possibili vie d'uscita.

Non si segnala la presenza di media italiani. Ma non fa notizia.