Alexanderplatz

22 Agosto Ago 2012 0727 22 agosto 2012

Crisi, Germania vittima e carnefice

  • ...

Mai come in questa fase dell'eurocrisi, la Germania occupa i sogni, e più spesso gli incubi, dei cittadini europei. Soprattutto nei Paesi del Sud, colpiti duramente dalla crisi dei debiti sovrani e alle prese con misure di risparmio, aumenti delle tasse e riforme dolorose: la famosa austerity, necessaria secondo il mantra ripetuto a Berlino per mettere in ordine i conti pubblici e ridare competitività alle economie. «I tedeschi sono sempre stati considerati nel Sud Europa lenti e noiosi», ha scritto la Welt, «ma da qualche tempo accendono la fantasia dei popoli mediterranei. Assieme alla loro cancelliera Angela Merkel sono diventati lo schermo su cui proiettare paure e speranze dei problemi interni» [... continua su Lettera43].

Correlati