Alexanderplatz

9 Maggio Mag 2017 1105 09 maggio 2017

La realtà della guerra in foto inedite del secondo conflitto mondiale

  • ...

Ci sono 70 anni di differenza fra Valery Faminsky e Arthur Bondar, entrambi fotografi, il primo russo, nato nel 1914 e scomparso diversi anni fa, il secondo ucraino nato nel 1984. A connetterli di recente sono stati la fotografia, l'interesse per la seconda guerra mondiale e Facebook. Bandar è finito casualmente su un'offerta lanciata sul social media dagli eredi di Valery Faminsky per l'archivio fotografico che conteneva centinaia di foto scattate tra il 1943 e il 1945, nel corso della controffensiva sovietica in Germania, seguita per conto del museo di medicina militare di Mosca. Le immagini, secondo Bondar, hanno un grande valore storico, perché a differenza di molte altre foto scattate all'epoca da fotografi al seguito dell'Armata Rossa, sfuggono alla retorica dell'eroismo e offrono uno spaccato realistico di quel che era la guerra. Della vicenda ha parlato la rivista online Ostpol, realizzata dal network tedesco n-ost, specializzato in reportage sull'Europa orientale, che offre ai lettori anche una piccola selezione dell'archivio Faminsky, ora passato nelle mani di Bandar. Il quale lo ha acquistato battendo la concorrenza del museo storico di Mosca (senza grande fatica, in verità, dal momento che i funzionari moscoviti non erano disposti a pagare un rublo), ha iniziato a catalogarlo e spera attraverso il crowfounding di raccogliere i finanziamenti sufficienti a realizzare un libro.

Correlati