Alexanderplatz

25 Giugno Giu 2017 2049 25 giugno 2017

Mare corto, a Senigallia l'Adriatico in mostra

  • ...

Si è aperta oggi alla Rocca Roveresca di Senigallia la mostra "Mare corto", la prima manifestazione pubblica scaturita da un lungo viaggio attorno al mare Adriatico compiuto dalla coppia di reporter Matteo Tacconi e Ignacio Maria Coccia, rispettivamente giornalista e fotografo (ma i ruoli potrebbero anche invertirseli). Cinquanta fotografie di Coccia sono accompagnate da testi scritti e audio di Tacconi e raccontano solo una parte di un viaggio lungo, "pasoliniano", protrattosi per diversi mesi da un lato all'altro del mare corto. Che è anche un mare stretto, con le due sponde che in alcuni tratti costieri si guardano l'una con l'altra, affacciate su un mare denso di storia e, ci si augura, anche di futuro. Un mare che è stato anche il nostro muro d'acqua tra due mondi, quello occidentale e orientale, in cui è stata separata l'Europa per gli oltre quarant'anni della guerra fredda. E che da quasi trenta è tornato a guardarsi negli occhi, con passi lenti e incerti verso quella che possiamo chiamare la riunificazione alle nostre latitudini.

Due parole sugli autori, che ho la fortuna di conoscere personalmente. Non so chi dei due sia più bravo, se Ignacio con la macchina fotografica o Matteo con le parole. Ma il fatto che abbiano fatto coppia fissa anche per questo lavoro, è una garanzia di qualità della mostra. Resterà aperta per tre settimane, fino al 15 di luglio. Su questo blog presenterò spesso mostre o conferenze su temi e argomenti che riguardano le aree geografiche di competenza (Europa centro-orientale e balcanica, Baltico, Germania, Scandinavia). Mi fa piacere partire da "Mare corto", una mostra-reportage ospitata in Italia che merita un grande successo.

Correlati