All review

4 Luglio Lug 2014 1656 04 luglio 2014

Peggio di morire ? Morire due,tre,quattro........... volte !

  • ...

E' quello che è accaduto a Giorgio Faletti . Il poliedrico artista ci ha lasciato appena all'età di 63 anni colpito da una grave malattia, ma il destino dei grandi è per certi aspetti più devastante quando l'estro, la personalità, l'ingegno e la creatività hanno avuto la possibilità di manifestarsi nel corso della breve o lunga vita in tanti modi diversi. Mi spiego meglio.

Giorgio Faletti nei panni di Vito Catozzo.

Faletti è stato giovane studente di successo laureandosi in legge, è stato cabarettista nel locale cult della comicità come il Derby di Milano, eccezionale comico in televisione quando si fa notare come spalla di lusso di Raffaella Carrà ai tempi di Pronto Raffaella oppure quando nel 1985 interpreta uno dei personaggi centrali del Drive In di Antonio Ricci. Irrompe nel mondo della musica nel 1988 con un mini-album intitolato Colletti bianchi, colonna sonora di una serie tv dallo stesso titolo per arrivare fino a Sanremo nel1994 quando con la canzone Signor tenente addirittura sfiora la vittoria classificandosi per pochi voti al secondo posto. Nel 2002 Giorgio Faletti compie il primo miracolo letterario pubblicando Io uccido, un thriller sorprendente per ispirazione e classicità che arriva a vendere oltre quattro milioni di copie! A questo seguiranno altri bestsellers , ma come dimenticare quando nel 2006 Faletti si propose come attore, in vena drammatica interpretando Antonio Martinelli, il professore apparentemente acido e spietato di Notte prima degli esami La brillante interpretazione gli valse la nomination al David di Donatello come migliore attore non protagonista.

Addio allora a Giorgio Faletti giovane e valoroso studente, addio a Giorgio irriverente cabarettista, addio a Giorgio comico televisivo, addio a Giorgio valente musicista, addio a Giorgio profondo scrittore, addio a Giorgio grande attore.

Giorgio, quante volte sei morto? Per gli amici e per tutti coloro che ti hanno voluto bene, mai.