All review

2 Agosto Ago 2014 1511 02 agosto 2014

Il 6 agosto Rosetta, dopo un lunghissimo viaggio, incontrerà la cometa 67P

  • ...

Il 2 marzo 2004 Rosetta,l'astronave realizzata dall' ESA (European Space Agency), fu lanciata dallo spazioporto europeo di Kourou, nella Guyana francese tramite un missile Ariane 5 ed ora dopo aver percorso circa 6,4 miliardi chilometri in poco più di 10 anni attraverso il Sistema Solare sta per raggiungere il suo obbiettivo il giorno 6 agosto 2014.

La sua destinazione sarà una cometa periodica conosciuta come cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.L'orbiter Rosetta incontrerà la cometa e rimarrà in prossimità del nucleo ghiacciato mentre, un piccolo lander sarà rilasciato sulla superficie di questo misterioso iceberg cosmico.La missione terminerà nel dicembre del 2015 . Dagli inizi di maggio, i controllori di Rosetta tramite una serie ben pianificata di manovre hanno permesso a Rosetta di rallentare la sua velocità rispetto alla cometa di circa 2.800 chilometri all'ora, o 775 m / s, per garantire il suo arrivo nei tempi previsti. 'Il nostro team è responsabile per prevedere e determinare l'orbita di Rosetta, e lavoriamo con i controllori di volo per pianificare le accensioni del propulsore', afferma Frank Dreger, Head of Flight Dynamics al Centro operativo spaziale dell'ESA, ESOC, a Darmstadt, in Germania.

Le accensioni dei propulsori di Rosetta sono state effettuate ogni due settimane in maggio e giugno e, dopo un breve test, le tre successive manovre hanno previsto l'accensione dei motori per oltre 7 ore . Dopo per tutto luglio, le accensioni sono state effettuate su base settimanale, e culmineranno con le accensioni previste per le manovre finali fissate per il 3 e il 6 agosto. 'Incrociando le dita' la missione Rosetta raggiungerà molti primati storici.Prima di tutto sarà la prima sonda ad orbitare intorno al nucleo di una cometa,quindi sarà il primo veicolo spaziale ad esaminare da vicino come una cometa ghiacciata viene trasformata dal calore del sole e poco dopo il suo arrivo su 67P/Churyumov-Gerasimenko, verrà spedito un lander robotico per il touchdown controllato su un nucleo di cometa.A questo punto gli strumenti del lander di Rosetta otterranno le prime immagini dalla superficie di una cometa e potranno effettuare la prima analisi in situ per scoprire di che cosa è fatta.

Nel suo percorso verso la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, Rosetta è passata attraverso la fascia principale degli asteroidi ed è stato il primo veicolo spaziale umano a volare vicino all'orbita di Giove utilizzando cellule solari come fonte di energia principale.