All review

8 Agosto Ago 2014 0906 08 agosto 2014

L'OMS fornirà le indicazioni necessarie per bloccare il diffondersi dell'epidemia di Ebola. E' emergenza internazionale.

  • ...

Monrovia (Liberia): infermieri trasportano il cadavere di un uomo morto per ebola.

Secondo i dati forniti dall'Organizzazione Mondiale della Sanita’, dal 2 al 4 agosto, nei quattro Paesi interessati dall’epidemia – Guinea Conakry, Liberia, Sierra Leona e Nigeria – ci sono stati 108 casi nuovi e 45 decessi. L'OMS ha convocato una riunione d’emergenza sull’epidemia di ebola in Africa occidentale per i giorni 6 e 7 agosto a Ginevra per decidere se dichiararla un’emergenza internazionale.La riunione si svolge in ‘conference call’ a cui partecipano alti funzionari dell’Oms, i rappresentanti dei Paesi colpiti ed esperti di tutto il mondo e la decisione sara’ resa pubblica venerdi’ mattina. In caso affermativo gli esperti decideranno che misure prendere e sarà informata la direttrice generale dell’istituzione, Margaret Chan, che a quel punto deciderà i passi successivi. Le riunioni di emergenza dell'OMS , come quella di stamani, hanno ovviamente dei precedenti :nel 2014 c'è già stata un'analoga riunione per la polio , nel 2013 per la sindrome respiratoria Mers in Medio Oriente , nel 2009 per l'epidemia influenzale da H1N1 , ecc.C'è da notare che fino ad oggi l'OMS ha fornito sul tema Ebola solo raccomandazioni generali comunque il nostro ministro della Salute Beatrice Lorenzin durante 'il question time' alla Camera ha contribuito notevolmente a tranquillizzare l'opinione pubblica italiana che ovviamente pensava già al pericolo acuito nel nostro paese dai moltissimi migranti che arrivano quotidianamente . Queste le sue parole : 'l’Italia si e’ allertata da mesi, siamo stati tra i primi”,abbiamo allertato aeroporti, compagnie aeree, personale navigante, porti che da mesi fanno controlli sui passeggeri. Sui rifugiati, dal 21 giugno iniziato a mare una serie di controlli, e predisposto sistemi per fare quarantena a bordo....'