All review

28 Agosto Ago 2014 0954 28 agosto 2014

Il mondo è un ' fuggi fuggi ' : con fatiscenti imbarcazioni e con più comodi aerei.

  • ...

Praticamente è già avvenuta la ' balcanizzazione ' dell'Europa : dopo lo smembramento della ex Jugoslavia ,la frantumazione dell'ex URSS , grandi e piccoli stati hanno cercato il recupero in termini di democrazia e sviluppo economico rivolgendo le proprie attenzioni verso occidente . Così le nostre città si sono riempite d albanesi , rumeni, bulgari , sloveni , bosniaci , ecc . Siamo in attesa dell'annessione dell'Ucraina nella UE che per il momento è stata vivacemente contestata da Putin , ma è questione ormai di pochi anni

Un'immagine di propaganda diffusa dall'Isis in Rete.

Nel contempo , con la benedizione della comunità occidentale, sono spariti gli ultimi leaders che ' con le buone e con le cattive ' riuscivano a mantenere un minimo d'ordine sul suolo nord-africano e medio-orientale ( Gheddafi e Saddam Hussein ) con i risultati che adesso sono sotto gli occhi di tutti. Genocidi, guerre tribali e scontri continui tra diverse etnie si susseguono ininterrottamente alimentate ed ingigantite oltretutto dagli integralisti islamici che ultimamente hanno proclamato la nascita del Califfato , uno stato ' canaglia'che pericolosamente sta giorno per giorno acquisendo nuovi territori e ulteriore potenza economica e sociale.Sul suolo nord-africano, siriano e iracheno ( senza considerare la tragica situazione dell'Africa sub sahariana) sta aumentando sempre più la violenza verso milioni di persone inermi che cercano ' scampo ' intraprendendo quei pericolosissimi viaggi della speranza verso le nostre coste gestiti da ' farabutti scafisti ', che stipano ' come sardine nelle scatole ' centinaia di uomini,donne e bambini in fatiscenti imbarcazioni. Mare Nostrum ( la nostra Marina Militare ) fa il possibile per evitare il peggio ma non si può andare avanti così . Le risorse italiane sono troppo limitate per le dimensioni gigantesche ed epocali di questo fenomeno; per questo speriamo che la promessa della istituzione di Frontex Plus , costituito da forze e mezzi di tutte le nazioni della UE , possa essere attivato al più presto.

Varsavia: la sede di Frontex, agenzia per il controllo delle frontiere esterne dell'Unione europea.

Intanto la crisi economica sta sviluppandosi sempre più sia in casa nostra che nel resto della UE , il nostro primo ministro Matteo Renzi corre e si agita in maniera esemplare ed encomiabile per cercare di ricuperare risorse utili a non fare sprofondare l'intero sistema economico sotto il peso delle crescenti ed impellenti necessità sociali. Ma è come tirare un lenzuolo troppo corto! Se si tira verso l'alto si scoprono i piedi ( i bisogni sociali) , se si tira verso il basso rimangono all'aria le spalle ( gli investimenti produttivi). Questa situazione piace poco a tutti , è palpabile nell'aria di questa estate fresca e piovosa la preoccupazione metereologica ,economica e sociale dell'arrivo di un autunno disastroso . Sembra comunque che già qualcuno( ovviamente coloro che hanno i mezzi ) abbia cominciato a valutare la possibilità di trasferire le proprie attività e la propria residenza in altre nazioni . Una meta preferita potrebbe essere l'Inghilterra , l'ultimo paese della UE che ha mantenuto più saldi i rapporti con l'USA e con il resto del mondo ( Commonwealth ), dove la crisi economica sembra risolta ( merito di avere mantenuto la sterlina?), l'integrazione sociale ha funzionato ,il cittadino gode di una reale protezione sociale e ...la tassazione è più adeguata.

Questa ipotesi che deriva per ora dal passaparola e dal sentito dire sembra avere intanto una prima conferma in questi dati che si leggono nella classifica degli acquisti di case a Londra dei primi sette mesi del 2014, stilata dal colosso della consulenza immobiliare Knigh Frank. Il 6,7% del totale degli immobili comprati sono finiti in mani italiane, seguiti dai francesi con il 4,1%, dopo vengono i russi che fino all'anno scorso erano invece i primi acquirenti. Le case più vendute sono state quelle dei migliori quartieri londinesi (Knightsbridge, Chelsea e South Kensington)spendendo una media di 4,4 milioni di sterline (5,5 milioni di euro). La situazione è quindi fluida ed in divenire : una migrazione di disperati dal sud del mondo su fatiscenti imbarcazioni ed un flusso meno vistoso da aree mediterranee verso il nord europa .

Magari su bellissimi aerei coccolati da graziose hostess.