All review

13 Settembre Set 2014 1954 13 settembre 2014

Latorre torna in Italia per 4 mesi e Girone acquisisce il ruolo di ostaggio.

  • ...

I due marò Massimiliano Latorre (a destra) e Salvatore Girone durante la visita in Italia a marzo 2013.

Accà nisciuno è fesso è un detto partenopeo, forse di derivazione indiana ? Si perchè la vicenda dei due marò prigionieri in India assume ora dei connotati a dire poco grotteschi. Pensate al povero Salvatore Girone rimasto in India , solo soletto, a rimuginare un dubbio che è naturale che sia sorto nella sua mente alla partenza dell'amico : ' e se il collega non ritorna più ? '. Ricostruendo in breve le ultime vicende il 31 agosto scorso Latorre ha avuto seri problemi di salute , è stato curato in un ospedale indiano e la Corte Suprema indiana ha accettato definitivamente la richiesta al rientro in Italia per la convalescenza . Ha messo però delle condizioni per assicurarsi il suo rientro a New Delhi. Il periodo è limitato a 4 mesi e sono state richieste due assicurazioni scritte, una dell’ambasciatore d’Italia Daniele Mancini e l’altra dello stesso Latorre, in cui si sottoscrive il rispetto delle condizioni poste dalla Corte.

La storia si ripete : vi ricordate che il 15 marzo 2013 la Corte suprema indiana,dopo avere accertato il mancato rientro dei due marò rientrati in Italia per le vacanze natalizie, invitò l'ambasciatore italiano, Daniele Mancini a non lasciare il Paese e a fornire una spiegazione ? In pratica ci siamo di nuovo ' ficcati ' nella stessa situazione.

Errare humanum est,perseverare autem diabolicum !