All review

6 Dicembre Dic 2014 0642 06 dicembre 2014

Apertura della stagione lirica in Italia

  • ...

La nuova stagione operistica italiana inizia il 7 dicembre prossimo alle ore 18:00 alla Scala di Milano con il Fidelio di Ludwig van Beethoven ed al Teatro Goldoni di Livorno ( alle ore 17:00) con l’Amico Fritz del labronico Pietro Mascagni. Chiariamo subito che la casuale concomitanza di date dipende solo dal fatto che il teatro Goldoni di Livorno celebra il 7 dicembre di ogni anno l’anniversario della nascita ( Livorno 7 dicembre 1863) del proprio concittadino Mascagni. . A Milano invece il 7 dicembre è la festa di S.Ambrogio, il patrono della città . Va in scena quest’anno una nuova produzione Teatro alla Scala del Fidelio di Ludwig van Beethoven con direttore Daniel Barenboim ,regia Deborah Warner. Scene e costumi Chloe Obolensky eLuciJean Kalman . L’opera si avvale dell’Orchestra e Coro del Teatro alla Scala e di un cast internazionale di ottimo livello (Don Fernando- Peter Mattei ,Don Pizarro-Falk Struckmann, Florestan- Klaus Florian ,Vogt -LeonoreAnja Kampe ,Rocco- Kwangchul Youn, Marzelline- Mojca ErdmannJaquino, Florian -HoffmannErster ,Gefangener -Oreste CosimoZweiter, Gefangener -Devis Longo ) .Interamente cantata in tedesco con videolibretti per gli spettatori in lingua italiana, inglese e tedesca , ha una durata di circa 2 ore e 50 minuti e rimarrà in scena fino al 23 dicembre.

Peter Mattei, il famoso baritono svedese, quest’anno nel ruolo di don Fernando in Fidelio, dopo aver studiato presso l' Accademia Reale Svedese di Musica , ha debuttato a Stoccolma nel 1990 ne La finta giardiniera di Mozart , nella stagione 1994-1995. Peter Mattei ha cantato al teatro dell’opera di Goteborg nel Don Giovanni e nella stessa stagione al Teatro Royal Swedish ne Le nozze di Figaro.Peter Mattei ha fatto il suo debutto internazionale come Don Giovanni alla Scottish Opera di Glasgow , in Scozia . E 'stato poi invitato al Théâtre Royal de la Monnaie a Bruxelles in Belgio e al Festival di Aix-en-Provence in Francia . La sua prima apparizione al Festival di Salisburgo era in Fidelio di Beethoven , cantando Don Fernando diretta da Sir Georg Solti nel 1996. Claudio Abbado lo ha selezionato come solista basso per la Passione secondo Matteo di Bach , con la Berlin Philharmonic Orchestra . Nel 2002, Peter Mattei ha fatto la sua prima apparizione al Metropolitan Opera come Conte Almaviva ne Le nozze di Figaro di Mozart. Questo ruolo è stato seguito dal ruolo principale nel Don Giovanni di Mozart nel 2003 e di Figaro ne Il Barbiere di Siviglia di Rossini nel 2006. Con Don Giovanni ha fatto un debutto di grande successo al Teatro alla Scala di Milano per l'apertura della stagione 2011-2012.

Al teatro Goldoni di Livorno la stagione operistica inizia invece con un nuovo allestimento de L’Amico Fritz di Pietro Mascagni per la regia di Simona Marchini , direttore Mario Menicagli e scene e costumi disegnati originariamente da Ivan Stefanutti per l’edizione del centenario 1991. Questi i personaggi ed interpreti : Suzel –Chiara Mogini, Fritz – Giorgio Casciarri , Beppe lo zingaro- Elena Bresciani, David il rabbino- Salvatore Terrazzino , Federico –Federico Bulletti, Hanezò Federico Masi , Caterina Laura Surricchio .

I cantanti , ad eccezione del tenore Giorgio Casciarri , sono stati scelti tra i partecipanti alla masterclass del soprano Fiorenza Cedolins e saranno accompagnati dall’Orchestra del Cantiere Lirico del Teatro Goldoni insieme al Coro del Cantiere Lirico Teatro Goldoni diretto da Mauro Preziosi e dal Coro Voci Bianche Teatro Goldoni diretto da Marisol Carballo.

Due città e due teatri così diversi ma che propongono all’attenzione del pubblico italiano ed internazionale giovani cantanti , già famosi come il baritono Peter Mattei ed il tenore Giorgio Casciarri oltre alle nuove speranze frutto del Cantiere Lirico livornese . Buon segno per il mondo operistico!