All review

10 Dicembre Dic 2014 0958 10 dicembre 2014

Arriva il cine-panettone

  • ...

Sono i film prodotti e programmati per la visione nelle sale cinematografiche italiane dall’11 dicembre al 7 gennaio 2015. Quest’anno sono 12, cinque dei quali prodotti in Italia con i titoli : Il ricco, il povero e il maggiordomo; Ma tu di che segno 6?; Un natale stupefacente; Il ragazzo invisibile e Si accettano miracoli. Andando a leggere la definizione del termine ‘cinepanettone ‘ riportato nella famosa wikipedia ho trovato scritto : “Cine-panettone (o cinepanettone) è un neologismo italiano indicante alcuni film comico-demenziali di produzione italiana destinati a uscire nelle sale cinematografiche durante il periodo natalizio.

Questa descrizione non troppo lusinghiera per una produzione cinematografica italiana mi ha sollecitato una ‘difesa d’ufficio ‘ di un prodotto nazionale che prima di tutto ottiene grandi risultati nei box-office permettendo così , in un momento di grande crisi , il mantenimento di molti posti di lavoro.Carlo ed Enrico Vanzina sono considerati i padri del genere. Secondo loro la 'formula' del cine-panettone sarebbe nata nel 1982 quando, dopo il successo commerciale del loro Sapore di mare, il produttore Aurelio De Laurentiis commissionò loro un'opera simile per l'anno successivo ma ambientata stavolta sulla neve, da mettere in programmazione nei cinema nel periodo natalizio. Nacque così il primo Vacanze di Natale ,al quale nei primi anni novanta seguirono Vacanze di Natale '90 ,il film che segnò l'inizio del sodalizio artistico fra Massimo Boldi e Christian De Sica.

E’ vero che in quel periodo alcuni film del periodo natalizio portarono sullo schermo una comicità troppo a buon mercato , ma ne è passata di ‘acqua sotto i ponti ‘ e le produzioni attuali permettono di ottenere uguali soddisfazioni economiche pur modificando in meglio le sceneggiature ‘mondate’ di molte volgarità gratuite. Del resto è ovvio che nel periodo natalizio ci sono le condizioni ( ambientali,economiche ,disponibilità di tempo ) per tutti , grandi e piccini, di frequentare i cinema, per cui le case di produzione cinematografica programmano l’uscita nelle sale di molti loro film in questo periodo. Il clima ‘festivaliero’ promosso da scambi di regali, alberi di Natale lampeggianti, edifici e strade addobbate con luci colorate, canti religiosi o di montagna, suonate di zampogne e riti religiosi, contribuiscono a favorire per questo periodo soggetti di film meno problematici e più rilassanti. Non mi sembra una cattiva idea !