All review

18 Dicembre Dic 2014 1012 18 dicembre 2014

La riscoperta del pittore Kandinsky

  • ...

Dopo le mostre a Pisa ( Palazzo Blu) “Wassily Kandinsky - Dalla Russia all'Europa “ svolta dal 13 ottobre 2012 - 3 febbraio 2013 , quella milanese “La collezione dal Centre Pompidou di Parigi.” –a Palazzo Reale dal 17 dicembre 2013 al 27 aprile 2014 si sa già che Torino ospiterà una nuova mostra del pittore padre dell’astrattismo nel 2015 . Quest’ultima sarà possibile per lo straordinario contributo collaborativo del Museo Guggenheim, uno dei musei più celebri al mondo grazie ad opere di artisti quali Chagall, Modigliani, Picasso, Seurat, Renoir, Manet, Monet, Mirò, Mondrian e la più vasta collezione al mondo di opere di Kandinsky. Intanto il 16 dicembre 2014 Google, con un doodle, ha celebrato e ricordato al mondo intero che era il compleanno del maestro nato 148 anni fa a Mosca.

Kandinsky è stato il primo pittore che ha creato una nuova modalità espressiva nel campo delle arti visive senza ricorrere alla rappresentazione del reale. Eppure nel 1901 a Monaco aveva fondato il gruppo Phalanx, cominciando così a produrre paesaggi a spatola, ancora figurativi. Fu un periodo di sperimentazione tecnica, usò molto la tempera sulla carta scura, finchè nove anni dopo, nel 1910, Kandinsky produsse il suo primo acquerello astratto.

Cominciavano ad essere evidenti in alcune opere come nella “IV composizione”, del 1911, interessanti modifiche del soggetto reale con figure ridotte a pochi segni con colori irreali . Stava nascendo l’astrattismo ,una scelta degli artisti di negare la rappresentazione della realtà per esaltare i propri sentimenti attraverso forme, linee e colori. Kandinskij stava passando da una pittura espressionistica con l'accentuazione del colore ad una pittura completamente astratta priva di figure riconoscibili. Kandinsky morì a Neuilly-sur-Seine nel 1944.