All review

9 Febbraio Feb 2015 1634 09 febbraio 2015

Il Caffè della Versiliana in inverno

  • ...

In Versilia c’è sempre stato il vezzo dei ritrovi culturali che nel secolo scorso tra gli anni ’30 e ’60 portò personaggi dello spessore artistico di Giacomo Puccini e Lorenzo Viani a ritrovarsi per discutere d’arte con altri appassionati interlocutori presso il “ Caffè Margherita “ di Viareggio o grandi letterati e pittori come Soffici, Carrà, Papini, Montale, Ungaretti, Tobino a frequentare diversi caffè di Forte dei Marmi . Dopo l’avvio delle prime edizioni del Festival de La Versiliana scaturì l’esigenza di completare le favolose serate di spettacolo nell’arena con incontri pomeridiani del pubblico con , autori letterali, uomini e donne del mondo dello spettacolo e dello sport e grandi personaggi del mondo politico ed imprenditoriale. A condurre e coordinare gli interventi dei vari interlocutori e del pubblico vari presentatori e giornalisti fra i quali Romano Battaglia merita un ricordo particolare per la sua distinta acutezza che riuscì a portare celebrità a questo particolare palcoscenico della cultura e della convivialità.

Arrivando ai giorni nostri e dopo il successo del Caffè estivo che ha richiamato nel 2014 oltre 35.000 spettatori nel salotto più famoso d’Italia, il Caffè della Versiliana torna nella sua edizione invernale. La cornice sarà quella del Chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta, che ospiterà 5 appuntamenti letterari ad ingresso libero, organizzati dalla Fondazione La Versiliana in collaborazione con la libreria NINA di Pietrasanta e con il Comune di Pietrasanta. “Nel programma degli incontri – spiega la presidente della Fondazione La Versiliana Dianora Poletti – abbiamo voluto inserire autori e generi diversi per venire incontro alle diverse esigenze del pubblico e soprattutto dei giovani, con un particolare focus sugli scrittori versiliesi - Genovesi, Simi e Cancogni. Di questa rassegna sono molto orgogliosa perché – così come la nostra stagione di prosa che sta riscuotendo un grandissimo successo - contribuisce a colmare un periodo in cui le attività culturali sono generalmente meno frequenti.” “Mi piace sottolineare– commenta il sindaco di Pietrasanta Domenico Lombardi - che la rassegna si apre e si chiude con due autori che sono rappresentativi di Forte dei Marmi con Fabio Genovesi e Pietrasanta con Manlio Cancogni, diventando una sorta di punto di incontro tra due realtà e due generazioni che rappresentano l’eccellenza della letteratura versiliese e nazionale così come un trait – d’union tra l’emergente e il maestro.”

Apre la rassegna, sabato 14 febbraio alle ore 18.00, uno degli autori giovani più interessanti del panorama letterario, ormai una certezza più che una promessa, Fabio Genovesi, che torna in libreria con “Chi manda le onde”, il suo terzo romanzo pubblicato per Mondadori fresco di uscita.Sabato 28 febbraio si terrà invece un inedito incontro/confronto tutto al femminile con Lella Costa e Lidia Ravera. Con le due scrittrici si parlerà non solo di libri, ma anche dei percorsi artistici e del loro impegno civile oltre che del loro “lavoro in comune” che per la prima volta ci racconteranno a due voci: Lidia Ravera, attuale assessore della regione Lazio, è infatti l’autrice di “Piangi pure”, romanzo da cui è tratto lo spettacolo Nuda proprietà di cui Lella Costa è acclamata protagonista e che sta portando in tournèe nei teatri di tutta Italia. Sabato 14 marzo sarà invece protagonista Fabio Stassi, scrittore di origini siciliane che vive a Viterbo e lavora a Roma in una biblioteca universitaria. Fabio Stassi scrive sui treni e ci parlerà in particolare del suo ultimo libro 'Come un respiro interrotto' edito da Sellerio e vincitore del Premio Porta d'Oriente 2014.L’incontro del 28 marzo sarà invece dedicato al giallo, al noir e ai fatti di cronaca più cupi del nostro paese. Del’incontro saranno ospiti Giampaolo Simi e Carmelo Sardo. Giampaolo Simi, scrittore e sceneggiatore viareggino, ci racconterà il nuovo romanzo al quale sta lavorando, dopo il successo del suo ultimo libro “La notte è alle mie spalle” uscito nel 2012. Carmelo Sardo, vice capo redattore cronache del TG5, ci racconterà invece il percorso che ha portato alla nascita del suo ultimo libro, scritto a quattro mani con il detenuto ergastolano Giuseppe Grassonelli, intitolato 'Malerba', un memoir che racconta la vera storia di Grassonelli che vendicò lo sterminio della sua famiglia uccidendo i capi di Cosa Nostra che l'avevano ordinata. La rassegna si concluderà sabato 11 aprile con un incontro speciale, un omaggio e un ringraziamento dedicato al “grande Versiliese” Manlio Cancogni, scrittore, giornalista e lucido analista di ben 98 anni, ancora oggi punto di riferimento e testimone dei cambiamenti della Versilia. Ad intervistarlo sarà Antonio D’Orrico, critico di punta della redazione culturale del Corriere della Sera, curatore di una seguitissima rubrica su Sette e grande ammiratore di Cancogni. Gli incontri del Caffè d’inverno, saranno condotti da una squadra di giovani composta da David De Filippi e Flavia Piccinni, già apprezzati conduttori al Caffè de La Versiliana e da Andrea Geloni della libreria Nina.