All review

4 Marzo Mar 2015 1630 04 marzo 2015

Che fine ha fatto la Spending Review ?

  • ...

Carlo Cottarelli (Cremona, 1954) è un economista italiano che, oltre ai prestigiosi incarichi in Italia e all’estero, dal novembre 2008 al 2013 ha assunto l'incarico di Direttore del Dipartimento Affari Fiscali del FMI ( Fondo Monetario Internazionale) finchè nel novembre 2013 viene nominato dal Governo Letta Commissario straordinario per la Revisione della spesa pubblica. In pratica colui che avrebbe dovuto predisporre il piano per il governo per eliminare o ridurre le spese eccessive (sic!)delle pubbliche amministrazioni, degli enti pubblici, nonché delle società controllate direttamente o indirettamente da amministrazioni pubbliche che non emettono strumenti finanziari quotati in mercati regolamentati.

Ma nell'ottobre del 2014 lascia l'incarico di Commissario alla revisione della spesa poiché il Governo Renzi lo designa per un incarico al Fondo Monetario Internazionale con decorrenza 1 novembre 2014. Un bel mistero che pone interrogativi su quella che doveva essere la principale attività del Governo Renzi: procedere con la Spending review . E’ il caso di sottolineare che la revisione della spesa pubblica (in inglese spending review) è quel processo, così fondamentale in Italia, volto a migliorare l'efficienza e l'efficacia della spesa pubblica attraverso la sistematica analisi e valutazione della pubblica amministrazione nelle sue strutture organizzative statali (es. ministeri, tribunali, istruzione pubblica, sanità pubblica ecc.), territoriali (Regioni, Province, Comuni, ecc.) e delle procedure decisionali e attuative dei singoli atti all’interno dei programmi e dei risultati finali.Carlo Cottarelli, molto probabilmente, aveva già individuato molti nodi nevralgici delle pubbliche amministrazioni che avrebbero avuto necessità di “ ampie potature “ ( da questo è nato il nomignolo Mister Forbici), perché quindi il così rapido allontanamento dal suo incarico ? Il commissario Cottarelli ha lasciato comunque un‘approfondita relazione del proprio lavoro svolto nella quale, molto probabilmente, un attento lettore può trovare le cause dell’interruzione così frettolosa del suo mandato.

Basta cercarla nel web, nel suo blog http://revisionedellaspesa.gov.it/blog.html. Il titolo del suo ultimo post del 30 luglio 2014 è 'La revisione della spesa come strumento per il finanziamento di… nuove spese '