All review

12 Aprile Apr 2015 1125 12 aprile 2015

Recensione del film “ Se Dio vuole “

  • ...

Un film di Edoardo Falcone. Con Marco Giallini, Alessandro Gassman, Laura Morante, Ilaria Spada, Edoardo Pesce. Enrico Oetiker, Carlo De Ruggeri, Giuseppina Cervizzi, Alex Cendron, Fabrizio Giannini, Silvia Munguia Commedia, , durata 87 min. - Italia 2015. uscita giovedì 9 aprile 2015.

Tommaso ( Marco Giallini) è un uomo con certezze assolute che mostra un atteggiamento spigoloso e distaccato sia in ospedale con i suoi colleghi medici sia con la moglie Carla (Laura Morante), casalinga e madre dei due figli Bianca, a sua volta sposata con Gianni, e Andrea. La situazione sembrerebbe cristallizzata nel tempo finchè Andrea, promettente studente di medicina, annuncia di volersi fare prete, forse sollecitato da Don Pietro ( Alessandro Gassman) , un sacerdote alternativo, entrato in seminario dopo una vita turbolenta che lo aveva portato anche in carcere. Il film ha per centro motore l’evoluzione spirituale di Tommaso che, tramite la conoscenza sempre più approfondita di Don Pietro nel vano tentativo di scoprirne “vistose magagne “ comportamentali, porterà a sgretolare tutte le sue aride certezze riconquistando un vero rapporto amorevole verso tutti.

Un primo grande merito di questo film sta nel fatto di avere portato sullo schermo, finalmente, un tema delicato e profondo sotto forma di commedia all’italiana . E’ ovvio che questo percorso è pieno di pericoli di fraintendimenti, in particolare nell’accostamento tra grandi temi come l’omosessualità e la scelta del sacerdozio, ma la sceneggiatura Edoardo Falcone ( all’esordio) coadiuvato alla scrittura da Marco Martani e la convincente interpretazione di Marco Giallini ed Alessandro Gassman sono riusciti a mantenere le tematiche nel loro reale coinvolgimento spirituale senza approdare a nessuna deriva “ boccaccesca”. Il film scorre veloce con dialoghi brillanti e a tratti poetici ed anche i personaggi minori come la figlia “stupidina” Bianca interpretata da Ilaria Spada ed il suo “ non adeguato” marito Gianni ( Edoardo Pesce) danno il giusto spessore ai loro ruoli. Il pubblico si diverte ed ha modo di riflettere su molti argomenti che coinvolgono la nostra sfera più intima e preziosa regalandoci serenità ed opportunità di personali riflessioni sui temi del divino e della chiesa di oggi.