All review

18 Aprile Apr 2015 0657 18 aprile 2015

PD e FI stanno sfasciandosi?

  • ...

L’Italia è in stato d’assedio. A sud gli scafisti continuano il loro redditizio commercio per permettere a gente affamata, vessata, torturata e minacciata anche psicologicamente di sfuggire ad un orribile e crudele destino, ad est, l’islamismo radicale ha creato una struttura “ il Califfato” che ormai minaccia da vicino il quieto,laborioso e ricco mondo occidentale. Ma la cosa che più sta spaventando il comune cittadino è la serena rassegnazione con la quale chi ci governa gestisce l’ordinaria amministrazione di questi drammatici eventi. Come se l’Italia potesse permettersi economicamente e socialmente di andare avanti all’infinito con questo criterio di “ tolleranza ed accoglienza acritica”. E’ ovvio anche per i non addetti ai lavori che così non è .

Già si cominciano ad intravedere i limiti di sopportabilità ed efficienza: molti governatori delle Regioni si oppongono a dare ospitalità ad altri immigrati . E’ di oggi un esaustivo articolo di Vladimiro PolchiLe regioni in rivolta contro il piano-tendopoli Il Viminale corre ai ripari Trattiamo con i sindaci” pubblicato su La Repubblica di venerdì 17 aprile 2015 . E’ necessario cominciare ad elaborare un piano efficiente e sostenibile di intervento realmente concordato con l’U.E oppure interrompere, sia pure con il cuore spezzato, gli aiuti a pioggia nei confronti di “ natanti allo sbaraglio” che stanno di fatto alimentando le pretese di un’organizzazione criminale dai contorni indefiniti. I costi in vite umane stanno giorno dopo giorno aumentando sempre di più con l’incremento degli appetiti disumani di scafisti che imbarcano un numero esagerato di bambini, donne , donne incinte, mettendo talvolta a repentaglio anche l’incolumità del nostro personale militare che si sta prodigando in maniera encomiabile per il loro salvataggio.

Non si può continuare a vedere i nostri più grandi e strutturati partiti politici dilaniarsi in una infinita disputa che sembra portare ad una ulteriore loro frammentazione: sia chiaro che questi partiti ci appartengono, sono l’espressione democratica di un nostro voto elettivo e come tali hanno prima di tutto il sacrosanto dovere di provvedere alla difesa della Nazione o Patria in tutte le sue molteplici e varie articolazioni. Il loro collante dovrà essere proprio lo sforzo che noi cittadini sapremo richiedere loro per tutelarci contro queste minacce epocali.