All review

25 Aprile Apr 2015 0806 25 aprile 2015

Recensione del film : Adaline - L’eterna giovinezza

  • ...

DATA USCITA: 23 aprile 2015 GENERE: Drammatico, Sentimentale REGIA: Lee Toland Krieger SCENEGGIATURA: Salvador Paskowitz, J. Mills Goodloe ATTORI: Harrison Ford, Blake Lively, Michiel Huisman, Amanda Crew, Ellen Burstyn, Richard Harmon, Kathy Baker, Anjali Jay, Lynda Boyd, Barclay Hope, Chris William Martin FOTOGRAFIA: David LanzenbergMUSICHE: Rob Simonsen PRODUZIONE: Lakeshore Entertainment, Sidney Kimmel Entertainment, Sierra / Affinity DISTRIBUZIONE: Eagle Pictures PAESE: USA DURATA: 110 Min

Vedersi un capello bianco e provare una grande sollievo: finalmente sto invecchiando!Questa è l’ immagine della protagonista Adaline (Blake Lively) che magistralmente permette al regista Lee Toland Krieger di “cristallizzare” in pochi fotogrammi l’essenza di un film che si propone con varie chiavi di lettura .

Adaline nasce nel 1908 e smette di invecchiare all'età di 29 anni, dopo un misterioso incidente d'auto.L'eterna giovane donna attraversa il secolo e riscopre l'amore dopo molti anni grazie a un uomo Ellis Jones (Michiel Huisman ) con cui tornerà a vivere pienamente la propria vita quando riprenderà nuovamente ad invecchiare.Si intravede già da questa labile traccia, che indica solo il percorso logico intellettivo della sceneggiatura del film, la necessità per il regista al ricorso continuo e talvolta eccessivo alle voci fuori campo per seguire ed ordinare cronologicamente i numerosi feed-back della memoria di una donna che oggi ha oltre 100 anni in un eccezionale corpo di ventenne.

Ma è il percorso affettivo della protagonista che da il prezioso valore aggiunto a questo film rendendolo convincente al di là del dramma fanta-sentimentale che può essere inizialmente fuorviante nella valutazione complessiva del lavoro. Il rapporto con la figlia Flemming (Ellen Burstyn ) che invecchia come tutti i mortali e dopo qualche decennio si ritrova accanto un’imbarazzante mammina super sexy come il favoloso “ cammeo “ fornito dalla bella interpretazione di Harrison Ford ,che interpreta il ruolo di William ex grande primo amore giovanile di Adaline, creano il presupposto per fornire la vera, geniale poetica chiave di lettura di questo film .

Solo l’amore va oltre il tempo e può essere il fattore x che giustifica e fa accettare all’uomo l’idea di invecchiare. In due si invecchia meglio se c'è l’amore.