All review

9 Maggio Mag 2015 1020 09 maggio 2015

Recensione del film “The Gunman”

  • ...

Jim Terrier ( Sean Penn) è un agente speciale internazionale che ha eseguito un attentato in Congo per uccidere un uomo politico emergente che avrebbe voluto rivedere e negoziare le modalità estrattive di molte società internazionali del settore responsabili dello sfruttamento intensivo dei preziosi giacimenti minerari del suo paese . Dopo questa missione Jim è costretto a sparire e ad abbandonare la sua fidanzata, Annie (Jasmine Trinca). E qui inizierà una nuova vita ricca anche di nuove minacce . Ma intanto sottolineiamo che The Gunman è stato girato tra Francia, Spagna, Gran Bretagna ed Africa e la pellicola è l'adattamento cinematografico del romanzo” Posizione di tiro “, scritto da Jean-Patrick Manchette nel 1981, con un Sean Penn palestrato che cerca di dar vita ad un nuovo personaggio, un vero duro , l’antitesi direi di quello che lo ha portato 10 anni fa a conquistare il suo primo Oscar.

Questa è la prima sfida che desta un certo interesse in un film d’azione come tanti altri ; la seconda possibilità di attenzione è data dalla curiosa interpretazione degli interventi sottintesi nella vicenda delle forze Interpool americane e la terza dalle belle prestazioni dell’attrice italiana Jasmine Trinca e di Javier Bardem.Molto convincente la fotografia con paesaggi mozzafiato congolesi e le corride spagnole che si alternano ed integrano con effetti speciali particolari dando spessore ad una regia di grande mestiere.In estrema sintesi quindi il solito intreccio tra sangue, amore e cattivoni, ma la sceneggiatura non delinea bene chi sono i mandanti.