All review

3 Giugno Giu 2015 1850 03 giugno 2015

“Vulcano “: in un film la voglia di riscossa del popolo maya

  • ...

Il Guatemala è uno stato dell'America Centrale con poco più di 12 milioni di abitanti che gode attualmente di una situazione politica abbastanza stabile, conquistata però da pochi anni.La storia più recente del Guatemala è ancora oggi largamente segnata da una guerra civile, iniziata nel 1954 con il regime militare del dittatore Carlos Castillo Armas, che causò in 30 anni la morte di oltre 200.000 civili guatemaltechi. Vi furono in questo periodo gravi responsabilità degli Usa con pesanti interventi della CIA che aiutò le forze armate del dittatore a combattere con metodi spietati la guerriglia armata, condotta soprattutto dagli indios. Nel 1985 i militari hanno ceduto il potere ai civili ed è stato avviato un processo di democratizzazione. Rimane comunque un bilancio desolante di questo periodo : più di 450 villaggi maya vennero distrutti e oltre un milione di persone diventarono rifugiati.

Questo è considerato uno dei più tremendi casi di pulizia etnica verificatisi nell'America Latina moderna. La drammatica vicenda ha generato il retroterra storico –culturale di un paese dove sono iniziate anche molte sporche attività criminali come il rapimento e la vendita di piccoli. In Guatemala li chiamano jaladores i ladri di bambini che talvolta agiscono in strada o presso i reparti maternità di certi ospedali alimentando un business di svariati miliardi di dollari, gestito dalla malavita organizzata.Per coloro che hanno desiderio ed interesse ad approfondire la realtà sociale di questo stato che cerca di ristabilire una civile convivenza, il prossimo 11 giugno sarà visibile nelle sale cinematografiche italiane “ Vulcano”, opera prima di Jayro Bustamante, film rivelazione all'ultima Berlinale, dove ha vinto l'Orso d'Argento - Alfred Bauer Prize. Il lungometraggio che ha come protagonista , la giovanissima Maria, che vive e lavora con la sua famiglia in una piantagione di caffè alle pendici di un vulcano in Guatemala, racconta le vicende quotidiane di una comunità di etnia maya combattute tra una cultura ricca di antichi riferimenti, che i giovani vorrebbero scavalcare, e la voglia di adeguarsi al mondo moderno.

Potenza del cinema : con il costo di un biglietto adeguiamo le nostre conoscenze sociali. .