All review

24 Giugno Giu 2015 0730 24 giugno 2015

Laura Antonelli ed Alessandro Momo: icone dei turbamenti adolescenziali

  • ...

A luci spente, dopo che i media hanno ricordato tutto o quasi tutto dell’attrice Laura Antonelli morta giorni fa a Ladispoli, quasi in povertà, ma di sicuro in grande solitudine, solo alcune considerazioni .

Laura ha rappresentato la preziosa icona della bellezza sognata dalla fresca e nuova libidine adolescenziale. Per questo la sua personalità artistica è stata “sciupata” in maniera particolare dalle due terribili vicende personali connesse alla droga ed alla chirurgia estetica che le deturpò i preziosi lineamenti.Certamente il regista Salvatore Samperi è quello che maggiormente seppe valorizzare questa sottile, dolce, delicata vena sexy di Laura ben documentata nel film “ Malizia “ ( 1973 ) che portò alla notorietà ed al successo anche un giovanissimo attore Alessandro Momo ( 1956-1974) .

Alessandro Momo in questo film ed anche nel successivo Peccato Veniale seppe rappresentare molto bene il turbamento e l’esplosione ormonale provocate dalle morbide forme e dai sottili ammiccanti lineamenti della bellissima attrice. Momo morì nel 1974 in un tragico incidente di moto nelle settimane successive alla fine della realizzazione del film Profumo di donna, di Dino Risi, in cui era coprotagonista al fianco di Vittorio Gassman e Agostina Belli.