All review

9 Luglio Lug 2015 1508 09 luglio 2015

Mettiamo la Grecia in serie B

  • ...

Angela Merkel e Alexis Tsipras.

La questione Grecia dentro o fuori dall'UE impazza in questa calda estate . Nei negozi, negli uffici pubblici, in televisione e su tutti i giornali l'argomento è oggetto di tante discussioni accompagnate da un'enorme quantità di dati relativi alla macroeconomia della Grecia o di altri stati, Italia compresa. Dovrebbero essere elementi di chiarificazione, per tutti, di una situazione che sembra cominciare anche a turbare i sonni , già messi a dura prova da un caldo ' belluino',anche di noi italiani.

Come succede sempre si sono formate due fazioni, pro o contro la permanenza della Grecia nella zona euro, ma sta sempre più prendendo quota un'accusa viscerale contro la Merkel ritenuta responsabile di ' fare stringere troppo la cinghia'a tutti i suoi ' sudditi'europei.In effetti è vero quanto ha dichiarato Tsipras nel suo discorso al parlameto europeo : 'Tutta colpa dell’Unione europea che ha fatto della Grecia un laboratorio sperimentale per applicare l’austerità perpetua, che sta ingabbiando l’economia in un circolo perverso di recessione.' L'economia greca in questi ultimi anni ,sotto la spinta della 'troika europea', è ulteriormente peggiorata . La ragione sta, molto probabilmente, nel fatto che non sono stati contemporaneamente corretti certi meccanismi dell'amministrazione greca che non riesce a fare pagare adeguatamente ai propri cittadini più ricchi il giusto tributo di tasse, oltre all'annoso problema della disonestà diffusa ed ormai radicata nei principali gangli dello stato ellenico.In pratica la Grecia ci ha dimostrato una semplice equazione: il metodo Merkel è funzionale a quei paesi europei dove vige un'adeguata fiscalità rispettata da buona parte dei cittadini e dove l'onestà è per lo più elemento comune nelle pubbliche amministrazioni oltre che nei vertici politici. Non funziona invece in quei paesi, come Italia, Grecia, Spagna, Portogallo , ecc. dove da molto tempo si vorrebbe correggere i bilanci pubblici, in rosso ormai da decenni, per le mostruose perdite finanziarie causate da ' ruberie senza fine ' della 'casta' politica e per evasioni fiscali mai adeguatamente e seriamente sancite. A quel punto la cura ( Merkel) rischia di affossare definitivamente l'economia di questi paesi.

Atene: due giovani manifestanti in piazza.

Come uscire in tempi brevissimi da questo ' imbroglio' senza fine ? Con una presa di coscienza di quanto detto che porti ad un accordo temporaneo ( 5 anni ) durante i quali gli stati europei più in difficoltà dovranno raggiungere gli obbiettivi di sanificazione istituzionale e gestionale del loro paese essendo contemporaneamente sollevati dal gravoso onere del pagamento degli interessi sui debiti contratti. In poche parole ,quindi ,tornando ad un vecchio progetto transitorio di una Europa a due velocità, per arrivare così ad una vera confederazione di stati europei. Ovviamente, trascorsi i cinque anni gli stati che non avranno raggiunto completamente gli obbiettivi indicati , non potranno essere accolti nella nascente confederazione.