All review

10 Agosto Ago 2015 0803 10 agosto 2015

Simone Cristicchi '' pizzica in musica'' un nervo scoperto

  • ...

Davide Lazzaretti (Arcidosso, 6 novembre 1834 – Bagnore, 18 agosto 1878) è stato un predicatore italiano che operò nella Toscana del XIX secolo, particolarmente nella zona del Monte Amiata dove è ricordato come '' il Cristo dell'Amiata (o profeta dell'Amiata)'' e fondatore della Chiesa Giurisdavidica. Dal 1870 al 1872, Lazzaretti fondò tre istituti religiosi con il consenso delle autorità ecclesiastiche rispettivamente collocati in tre edifici costruiti sulle pendici del monte Labbro: la Santa Lega che aveva finalità assistenziali, la Società delle famiglie cristiane che prevedeva che i suoi aderenti lavorassero e mettessero in comune i loro beni secondo lo spirito originario delle chiese cristiane ed il Pio Istituto degli eremiti penitenzieri e penitenti che era un'organizzazione strettamente religiosa, impregnata dello spirito millenaristico . Davide Lazzaretti predicò nei piccoli borghi di Zancona e delle Macchie e poi fece proseliti in tutta la Toscana proclamandosi 'Re dei re' e Unto del Signore.La sua comunità, chiamata Giurisdavidica, ossia del diritto di Davide, sembrò assumere i caratteri di un socialismo mistico e utopistico ma l'attività di Lazzaretti e della sua comunità mise in allarme sia la Chiesa cattolica che lo Stato italiano: nel marzo 1878 la Chiesa cattolica, per mano del Sant'Uffizio, condannò Lazzaretti come eretico, lo scomunicò e mise all'Indice i suoi scritti, ma egli proseguì la sua attività e si proclamò 'Cristo Duce e Giudice', affermando di essere venuto a completare la rivelazione cristiana.

La mattina del 18 agosto 1878 guidò una processione che dal Monte Labbro, scese verso Arcidosso. Ad attenderli vi era però una pattuglia di carabinieri ed un militare, un certo Pellegrini, sparò sulla folla inerme facendo tre morti e circa quaranta feriti , tra i quali Davide che poco dopo morì.Dopo la morte di Lazzaretti i suoi adepti si dispersero in gran parte, ma alcuni continuarono a perpetuare la predicazione e l'utopia socialista e religiosa del fondatore. Ne restano alcune decine nella zona del Monte Amiata e in Maremma, l'ultimo sacerdote giurisdavidico, Turpino Chiappini, è deceduto nel 2002.

Simone Cristicchi, il famoso cantante che è sempre stato attratto dalle storie poco conosciute e dai dimenticati (i matti, i soldati, gli esuli, i minatori) sarà lunedì 10 agosto sul Monte Labbro ad Arcidosso ( Gr) per presentare in anteprima 'Il secondo figlio di Dio', lo studio su un nuovo spettacolo ispirato alla straordinaria vicenda realmente accaduta di David Lazzaretti, detto il 'Cristo dell'Amiata' o il 'profeta di Arcidosso'. L'idea nacque due anni fa dopo l'incontro con il regista e drammaturgo toscano Manfredi Rutelli che gli propose un suo testo'' Il secondo figlio di Dio'', da cui nasce questo nuovo spettacolo che avrà come protagonista l'imprevedibile cantautore con le musiche di Gabriele Ortenzi.Simone Cristicchi ha già lavorato in questa zona : basta ricordare la fortunata collaborazione con il coro dei minatori di Santa Fiora nella tournée Canti di miniera, d'amore, vino e anarchia , in cui venivano proposti monologhi e canti popolari sulla vita dei minatori e delle loro famiglie.