All review

8 Settembre Set 2015 0614 08 settembre 2015

''Dario Fo Mistero Buffo a Colori. Opere del Nuovo manuale minimo dell'attore''.

  • ...

Dal 6 settembre al 18 ottobre la Sala Mostre del Castello Visconteo di Pavia ospiterà l'esposizione di oltre 130 dipinti del grande Dario Fo, realizzati con varie tecniche nell'arco della sua lunga vita.La mostra, gestita da Susanna Zatti, è stata presentata alcuni giorni fa alla presenza del maestro, del sindaco di Pavia Massimo Depaoli e dell'assessore alla cultura Giacomo Galazzo .In questa sede Dario Fo ha spiegato, come solo lui sa fare , con parole semplici, chiare,sentite ed esaustive il perchè di questa mostra :'Questa mostra è, in pratica, il racconto della mia vita personale e artistica . Si parte da alcuni dipinti che ho realizzato in età adolescenziale, che sono poi stati rielaborati. Ma ci sono anche ritratti di Franca Rame e altre opere che traggono spunto dal lavoro che abbiamo svolto in tanti anni di teatro. Abbiamo narrato le storie di operai, contadini, della gente che soffre; frammenti di una società basata su un'economia di sfruttamento. Purtroppo l'Italia è un Paese di disinformati: e la disinformazione serve per abbassare la voglia della gente di cambiare e di emergere'.

Inoltre ha voluto sottolineare come la pittura abbia rappresentato per lui una scelta primaria nel settore artistico :''Da giovane - ha ricordato oggi Dario Fo - ho frequentato per 8 anni l'Accademia di Brera e ho anche studiato ad Architettura. Ho sempre coltivato la passione della pittura: una forma d'arte con la quale racconto me stesso e la mia vita'.

Infine una sorpresa per chi conosce già la pittura di Dario Fo : in mostra sono esposti per la prima volta lavori eseguiti con nuove tecniche espressive. Un motivo in più per visitarla !