All review

28 Novembre Nov 2015 0811 28 novembre 2015

''Natale col boss'': Peppino di Capri ed il cinepanettone

  • ...

Il nuovo termine cinepanettone, comparso per la prima volta nel 1999, fu introdotto in senso dispregiativo dai critici cinematografici per indicare un film in uscita nelle sale nel periodo natalizio caratterizzati da un certo tipo di comicità a buon mercato, da una certa volgarità, da una certa ripetizione di situazioni e trame, ma con i grandi incassi nelle sale italiane. Secondo i registi Carlo ed Enrico Vanzina, considerati i padri del genere, la formula del cine-panettone sarebbe nata nel 1982 quando, dopo il successo commerciale di ''Sapore di mare'', il produttore Aurelio De Laurentiis commissionò loro un'opera simile per l'anno successivo ma ambientata stavolta in una località sciistica, da mettere in programmazione nei cinema nel periodo natalizio.Nacque così nel 1983 il primo ''Vacanze di Natale''girato a Cortina, cui nei primi anni novanta seguirono ''Vacanze di Natale '90 ''. Il film segnò l'inizio del sodalizio artistico fra Massimo Boldi e Christian De Sica, la coppia che ha fatto la fortuna della serie cine-panettoniana. Seguirono ''Vacanze di Natale '91'', diretti questa volta da Enrico Oldoini, assieme a ''Vacanze di Natale '95'' per la regia di Neri Parenti. Con il passare degli anni però , visti i sempre più bassi riscontri al botteghino ottenuti da questo genere di film proiettati nel periodo natalizio, molte produzioni hanno cominciato a modificare l' ormai storica formula narrativa dei cinepanettoni, virando sulla più classica commedia.

Quest'anno,per esempio,nelle sale dal 16 dicembre sarà proiettato un film di Natale , commedia e non più cinepanettone, dal titolo '' Natale col boss '' diretto da Volfango De Biasi ,con Claudio Gregori, Pasquale Petrolo, Francesco Mandelli, Paolo Ruffini, Giulia Belvilacqua,Francesco Di Leva, Enrico Guarneri, Francesco Pennasilico e con la partecipazione straordinaria di Peppino di Capri.Distribuzione: Filmauro,produzione:Aurelio e Dino De Laurentiis.Il film ha una trama semplice,ma nuova ed intrigante :Alex e Dino (Lillo e Greg) sono due affermati chirurghi plastici, Leo e Cosimo (Paolo Ruffini e Francesco Mandelli) invece sono due maldestri poliziotti sulle tracce di un pericoloso e potente boss di cui nessuno conosce il volto . Un intervento di chirurgia plastica mal riuscito al boss che lo aveva richiesto darà il via ad una commedia piena di equivoci, colpi di scena e grandi risate.

Il film possiede anche un fascino particolare che deriva, perlomeno per i non più giovani di età, dalla gioia di rivedere Peppino di Capri, il grande cantante ed autore di classici della canzone italiana ( Roberta, Luna caprese, Una rotonda sul mare, Champagne, ecc ...) in questi ultimi anni un pò assente dalle scene televisive. Una novità assoluta per il settantaseienne cantante che ha partecipato spesso nel corso della sua lunga carriera a molti film ma sempre solo come cantante. Da attore ha recitato solamente nel film con Maurizio Arena in '' Maurizio, Peppino e le indossatrici'' del 1961.

Quindi un consiglio per i più giovani che andranno a vedere questo film: informatevi dai vostri genitori e nonni sulla carriera di Peppino di Capri che ha raggiunto nel mondo della canzone livelli analoghi a quelli dell'americano Frank Sinatra o del cantautore francese Charles Aznavour. Tanto per apprezzare il giusto valore delle cose. Anch'io andrò a vederlo e ne farò la recensione.