All review

21 Marzo Mar 2016 1019 21 marzo 2016

Pisorno,il sogno di una Hollywood sull’Arno a metà strada tra Pisa e Livorno

  • ...

Per questo Giovacchino Forzano dette il nome di Pisorno alla ' città nuova' del cinema che aveva realizzato a Tirrenia nel 1934 per volontà del regime che sognava un rilancio internazionale del cinema italiano . Così molta storia del cinema venne scritta, oltre che a Roma ( Cinecittà), anche in questa ridente cittadina, Tirrenia, tra i pini ed il mare. Se vogliamo ricordare qualche nota tecnica notiamo che gli studi, realizzati su progetto dell'architetto Antonio Valente, furono subito dotati delle più moderne attrezzature per le riprese con sonoro. Qui furono girati prima del '40 e della guerra molti famosi film con grandi interpreti dell'epoca come Doris Duranti, Luisa Ferida, Amedeo Nazzari… ecc., compresi Vittorio De Sica e la giovane Alida Valli.

Negli anni della Guerra gli studi furono requisiti prima dai tedeschi e poi dagli alleati, come magazzini militari e quando la produzione riprese, al termine del conflitto, si puntò sui film musicali interpretati da Claudo Villa e Luciano Tajoli, che con le loro storie semplici celebravano una nuova voglia di rinascita e leggerezza. Negli anni Sessanta l’avvento del produttore Carlo Ponti, che rilevò gli stabilimenti ribattezzandoli Cosmopolitan, rinnovò le speranze di rilancio . A quell’epoca, si potevano incontrare sulla spiaggia o sui set Sofia Loren, Marcello Mastroianni, Marco Ferreri e persino Fred Astaire. Fu un breve momento prima della successiva crisi e della chiusura nel 1969.

La mostra, dal titolo ' Tirrenia città del cinema-Pisorno/Cosmopolitan 1934-1969', realizzata a BLU | Palazzo d'arte e cultura - Pisa, Lungarno Gambacorti 9, narra 35 anni di storia del cinema prodotto a Tirrenia con preziosi materiali originali, spesso poco conosciuti e sorprendenti ed offre anche una riflessione sul cinema italiano di genere e sulle sue trasformazioni oltre a fare scoprire i mestieri del cinema. La mostra resterà visitabile con ingresso liberodal 23 marzo al 3 luglio 2016

INFORMAZIONI : Tel. 050 220.46.50