All review

27 Maggio Mag 2016 0653 27 maggio 2016

Recensione del film '' Pelè''

  • ...

Regia di Michael Zimbalist e Jeff Zimbalist. Con Leonardo Lima Carvalho, Kevin de Paula, Diego Boneta, Rodrigo Santoro, Vincent D'Onofrio,Colm Meaney, Seu Jorge, Milton Goncalves, Marcus-Vinicius DeFaria, Thelmo Fernandes, Mariana Nunes, Julio Levy, Felipe Simas, Roger Haag, André Mattos, Tonya Cornelisse, Sven Holmberg, Adriano Aragon, Vivi Devereaux Musica composta da: Allah Rakha Rahman Produttori esecutivi: Pelé, Guy East, Damien Saccani, Paul Kemsley Sceneggiatura: Jeff Zimbalist, Michael Zimbalist Titolo originale Pelé: Birth of a Legend. Biografico, durata 107 min. - USA 2016. - uscita giovedì 26 maggio 2016.

Per Pelè giocare a calcio è un atto d'amore e con questo spirito ha coprodotto questo film nel quale racconta la leggendaria storia di un ragazzino delle favelas che diventa il più grande calciatore di tutti i tempi.Pelè ( all'anagrafe Edson Arantes do Nascimento nato in Brasile aTrês Corações, 23 ottobre 1940),è il Calciatore del Secolo per la FIFA, l'unico calciatore al mondo ad aver vinto tre edizioni del campionato mondiale di calcio, cosa avvenuta con la Nazionale brasiliana nel 1958, 1962 e 1970 e detiene il record di reti realizzate in carriera( 1281 in 1363 partite).

Senza entrare nella storia eccessivamente strappalacrime, ricordiamo però tre concetti che nel film valgono il biglietto di ingresso in sala : l'idea della ginga, il tipo di calcio felice e spettacolare praticato dai brasiliani, la loro rinuncia a questo tipo di calcio dopo la sconfitta contro l'Uruguay nel 1950 ai Mondiali di Rio ed infine l'iniziale rapporto problematico di Pelè con la grande stella del calcio brasiliano Josè Altafini.I fratelli Zimbalist hanno accolto ''l'onere e l'onore'' di portare sullo schermo la storia di un uomo che si identifica con il processo di riscatto collettivo di un popolo che ha creduto e forse ancora oggi crede che i suoi problemi possano nascere od esaurirsi nel mondo del pallone.

Emergono qua e la nel film critiche neppure troppo sottili nei confronti della Svezia in particolare e del mondo europeo in generale, ma da nessuna parte vi sono prese di posizione che possano far emergere responsabilità dirette per la scarsa democrazia nel loro Paese. In Brasile le favelas crescono sempre più, il calcio è il loro ''balsamo di tigre'' e Pelè il ''redentore''.

A Livorno, presso il cinema Medusa, era previsto, in occasione della premiere ufficiale italiana che si è svolta alcinema The Space Odeon di Milano giovedì 26 maggio alle ore 20 circa con il Red Carpet dell’evento ed il saluto in sala di Pelé prima della proiezione del film, un collegamento in diretta. A causa di problemi tecnici non è stato possibile per cui, dopo la proiezione del film, la direzione ha provveduto a dare ad ogni pagante in sala un biglietto omaggio.