All review

2 Luglio Lug 2016 1618 02 luglio 2016

Recensione del film ''Dio esiste e vive a Bruxelles''

  • ...

Si tratta di un film prodotto lo scorso anno, accolto molto positivamente dalla critica mondiale e che oggi può fregiarsi del Golden Globe 2016 come miglior film straniero e dell'European Film Awards 2015 per la miglior scenografia. Quest'estate andrà di nuovo in visione in molte arene estive italiane ed anch'io ho inaugurato la stagione cinematografica estiva rivedendolo molto volentieri per gustarmi ulteriormente molti spunti di approfondita riflessione personale che l'interessante e curiosa pellicola sollecita in ogni spettatore, credente o non credente.

Il tema proposto dell'esistenza di un Dio iracondo e violento, responsabile di un micidiale '' giochino '' che porta in ogni istante alla morte un certo numero di persone, ha certamente degli aspetti geniali anche perchè fa emergere, quando la figlia sabota il sistema, che l'esatta consapevolezza e certezza della personale data di morte potrebbe portarci all'acquisizione di una maggiore responsabilità dei personali comportamenti.

Un pò fiabesca e troppo macchiettistica la figura del figlio Gesù e degli apostoli che possono suggerire qualche riflessione sull'opportunità di portare sullo schermo argomenti fanta-religiosi che possono turbare coscienze fondamentaliste.

Correlati